All review

29 Agosto Ago 2016 0706 29 agosto 2016

Renato Guttuso ateo o credente ?

  • ...

Marta Marzotto con Renato Guttuso.

Renato Guttuso (Bagheria, 26 dicembre 1911 – Roma, 18 gennaio 1987), è stato un pittore e politico italiano impropriamente indicato come esponente del realismo socialista, protagonista della pittura neorealista italiana che si espresse negli artisti del Fronte Nuovo delle Arti .Nel 1940 si iscrisse al Partito Comunista d'Italia clandestino. In futuro disegnerà il simbolo del rinato Partito Comunista Italiano, utilizzato fino al suo scioglimento nel 1991, collaborando anche con la rivista Il Calendario del Popolo.Alle Elezioni Politiche del 20 giugno 1976 fu eletto al Senato della Repubblica per il PCI nel collegio di Sciacca e confermato alle Elezioni Politiche del 3 giugno 1979 al Senato della Repubblica per il PCI nel collegio di Lucera.

Era ateo ma l'allora arcivescovo Fiorenzo Angelini, suo amico personale, subito dopo il decesso, riferì in un'intervista della religiosità del pittore e della sua assistenza spirituale. Resta il fatto che vennero celebrati due funerali: uno, laico e di partito, con un seguito di bandiere rosse del PCI, ed uno religioso.

Da questo trae particolare curiosità ed importanza la mostra 'Guttuso .Inquietudine di un realismo', allestita dal 10 settembre al 9 ottobre negli spazi del Palazzo del Quirinale, in cui saranno riuniti i quadri di ispirazione religiosa realizzati dal maestro di Bagheria.L’esposizione, a cura di Fabio Carapezza Guttuso, Presidente degli Archivi Guttuso, e di Crispino Valenziano, Presidente della Accademia Teologica, offre un’inedita prospettiva per penetrare più a fondo le opere dell’artista.

Giorni di apertura: martedì – mercoledì – venerdì – sabato - domenica con orario 10-16 . Occorre prenotarsi.

Correlati