All review

2 Settembre Set 2016 2135 02 settembre 2016

Recensione del film '' Il piano di Maggie (Maggie's Plan )''

  • ...

Regia: Rebecca Miller Cast: Greta Gerwig, Ethan Hawke, Julianne Moore, Bill Hader, Maya Rudolph, Travis Fimmel, Wallace Shawn Soggetto:tratto dal romanzo di Karen Rinaldi 'A cosa servono gli uomini' Sceneggiatura: Rebecca Miller Fotografia: Sam Levy Musiche: Michael Rohatyn Produzione: Freedom Media, Hall Monitor, Hyperion Media Group Paese: USA Durata: 98 Min Data uscita: 29 giugno 2016 Genere: commedia Anno: 2016

Il sottotitolo è un' estrema ed efficientissima sintesi del contenuto del film, il titolo del libro da cui è tratto il soggetto e forse la domanda ricorrente che svolazza nella testa della regista Rebecca Miller, figlia del noto drammaturgo Arthur Miller e della fotografa Inge Morath. Il film è ambientato nel mondo universitario dove gli alti livelli culturali dei principali interpreti sembrano fornire l'occasione di un'ossessivo '' cazzeggio intellettivo'' che coinvolge gli aspetti più intimi e personali delle loro vite quotidiane. Gli esempi più vistosi di questa fauna metropolitana sono: Maggie (Greta Gerwig), insegnante di arte e management, decisa a diventare madre single per inseminazione, grazie all’aiuto di un compagno di scuola produttore di cetrioli in barattolo ,appassionato di hockey su ghiaccio e con ''il pallino'' per la matematica,J ohn (Ethan Hawke) antropologo, insegnante e con il sogno del libro nel ''cassetto'' e sua moglie Georgette (Julianne Moore ) altezzosa docente della prestigiosa Columbia University.

Sproloqui forbiti sono gli elementi espressivi per tirare fuori da questi tre bravissimi attori il significato più profodo di un film che apparentemente potrebbe sembrare una '' caramellosa'' storia d'amore nella quale , alla fine , il maschio è un valore aggiunto a rapida scadenza. Un film saturo di sapori newyorkesi che in Europa cominciano a stridere con realtà più stringenti.

Correlati