All review

25 Ottobre Ott 2016 1623 25 ottobre 2016

Recensione del film : '' Inferno''

  • ...

Inferno è un film thriller del 2016, diretto da Ron Howard e basato sull'omonimo romanzo best-seller di Dan Brown dove Tom Hanks riprende il ruolo del professore di simbologia Robert Langdon, già interpretato nei film Il codice da Vinci e Angeli e demoni, affiancato da Felicity Jones, Omar Sy, Sidse Babett Knudsen, Ben Foster e Irrfan Khan. Il film ha in pratica tre protagonisti : l'Inferno di Dante, la città di Firenze e l'attore Tom Hanks che hanno reso possibile la trasformazione dell'omonimo romanzo di Dan Brown nella versione cinematografica.

Ma....prima di tutto la costruzione ipertecnologica del prodotto sembra soffocare le eventuali stimolazioni dello spettatore a riflessioni su temi ambientalistici, etici e religiosi che vengono lanciati frettolosamente all'inizio del film; dopo, le riprese di così tante bellezze artistiche sembrano sprecate in un ritmo concitato da film alla James Bond, dove si rincorrono e sovrappongono immagini inquietanti; quindi gli inseguimenti con '' trambusti '' vari in parte vanificano le belle musiche scritte da Hans Zimmer che restano fruibili solo per gli spettatori meno dipendenti dalla nicotina che quindi si attardano in sala alla fine del film guardando i titoli di coda che scorrono sullo schermo.

Infine è da notare che nel film ci sono varie differenze rispetto al libro omonimo come sempre accade, ma questa volta lo sceneggiatore David Koepp sembra avere modificato uno degli assiomi fondamentali del lavoro di Dan Brown : Bertrand Zobrist, uno scienziato fanatico di Dante ha creato un virus della peste capace di distruggere metà della popolazione umana mentre nel libro il virus altera il codice genetico delle persone rendendone sterile circa un terzo. Ottima l'interpretazione del premio Oscar Tom Hanks ma da notare che Felicity Jones (la dottoressa Sienna Brooks) riesce a sostenere brillantemente il confronto con il pluri titolato collega.La regia '' bella senz'anima''.

Correlati