All review

9 Dicembre Dic 2016 0616 09 dicembre 2016

A Livorno, tra Mascagni e Puccini, tra giovani talenti lirici e solidarietà.

  • ...

Giacomo Puccini ha aperto la stagione operistica 2016/2017 a Milano con Madama Butterfly nel suo originale allestimento della prima versione di Julian Smith del 1904 ed a Livorno con il Tabarro per omaggiare l’anniversario di nascita ( 7 dicembre 1863) del suo toscanissimo amico-rivale Pietro Mascagni.

La sera del 17 febbraio 1904, giorno del debutto della sesta opera di Puccini, la Madama Butterfly cadde clamorosamente al Teatro alla Scala di Milano , riscuotendo invece poco tempo dopo a Brescia un grande successo dopo che il maestro aveva apportato solo alcune lievi modifiche. Il 7 dicembre 2016 Puccini si è ‘’tolto un sassolino dalla scarpa’’ riscuotendo un clamoroso successo nello stesso teatro con la prima versione dell’opera .

A Livorno invece la stessa sera del 7 dicembre 2016 Puccini è in scena al teatro Goldoni con il Tabarro dopo una selezione da Lodoletta di Pietro Mascagni ( 7/12/1863-2/08/1945) per omaggiare l’anniversario di nascita del suo toscanissimo amico-rivale.

Al teatro alla Scala di Milano la musica di Puccini si associa alle voci di grandi interpreti di levatura mondiale , a Livorno a quelle di giovani interpreti selezionati nella Masterclass del soprano Fiorenza Cedolins nell’ambito del Progetto Verismo Opera Studio. Due situazioni così diverse che hanno permesso prima di tutto di ricordare successi di grandi compositori italiani che ancora oggi sono la spinta per tanti nuovi giovani talenti della lirica ed inoltre, a Livorno, l’intero incasso è stato devoluto alla Croce Rossa Italiana per la realizzazione del progetto Unità di Strada dedicato all’assistenza dei senza fissa dimora.

Correlati