All review

14 Gennaio Gen 2017 0649 14 gennaio 2017

Recensione del film COLLATERAL BEAUTY

  • ...

Regia: David Frankel Cast : Will Smith, Edward Norton, Keira Knightley, Kate Winslet, Helen Mirren, Naomie Harris, Michael Peña, Enrique Murciano, Kylie Rogers Sceneggiatura : Allan Loeb Fotografia: Maryse Alberti Musiche: Mychael Danna, Theodore Shapiro Produzione: PalmStar Media, Likely Story, Anonymous Distribuzione: Warner Bros. Italia Paese: USA Durata: 97 Min Genere: Drammatico Anno: 2016


Finalmente un film che ci permette di riattivare sentimenti e sensazioni ormai sopite in un mondo eccessivamente virtuale dove abbiamo sostituito il fascino enigmatico di un intenso sguardo che attraversa l'anima di un nostro ipotetico interlocutore con il rapido gesto della mano sulla tastiera del cellulare, ipad o pc. Si torna a sentire l'umido agli occhi senza vergognarsene e senza pensare a quale '' faccina'' rappresenti al meglio il nostro stato d'animo. Dopo avere visto questo film si potrà valutare più serenamente la necessità di tornare ad essere '' umani''.

Will Smith è Howard Inlet un importante pubblicista di New York che dopo aver perso la figlia di appena 6 anni per un tumore al cervello, non accetta la gravissima perdita affettiva, al punto che metterà a rischio il proprio lavoro e quello dei suoi più vicini collaboratori. Il colpo di genio contenuto nella sceneggiatura di Allan Loeb permette all'inconsolabile papà di riacquistare il perduto equilibrio con l'aiuto determinante della Morte (Helen Mirren), del Tempo (Jacob Latimore)e dell'Amore (Keira Knightley) che interagiscono oltre che con lui anche con i suoi tre più vicini amici e collaboratori interpretati da Kate Winslet,Edward Norton e Michael Peña. Tutta questa intricata operazione ha un nome ''COLLATERAL BEAUTY'' ( bellezza collaterale), la grande energia emotiva che scaturisce dall'animo umano quando è sollecitato da perdite dolorose.

Dal regista premio Oscar® David Frankel una grande prova d'autore che profetizza, si spera, il ritorno del cinema colto e sensibile finalizzato alla ricerca di tutte quelle sensazioni che danno misura e consapevolezza ai grandi temi: Amore, Tempo e Morte. Eccezionali le interpretazioni di un cast di attori poliedrico e fascinoso nella misura in cui 97 minuti possono essere un attimo o l'eternità.

Correlati