All review

23 Gennaio Gen 2017 0543 23 gennaio 2017

Recensione del film : L'ora legale

  • ...

Regia: Salvatore Ficarra, Valentino Picone Attori: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Vincenzo Amato, Leo Gullotta, Antonio Catania, Tony Sperandeo, Sergio Friscia, Eleonora De Luca, Ersilia Lombardo, Alessia D'Anna, Francesco Benigno, Marcello Mordino, Paride Benassai, Gaetano Bruno, Alessandro Roja Sceneggiatura: Salvatore Ficarra, Valentino Picone, Edoardo De Angelis, Nicola Guaglianone, Fabrizio Testini Musiche: Carlo Crivelli Produzione: Medusa Film Distribuzione: Medusa Film Paese: Italia Durata: 92’ Data uscita: 19 gennaio 2017 Genere: Commedia

Gran prova di regia di Ficarra e Picone che hanno offerto al pubblico italiano il film giusto nel momento giusto per chiarire in maniera semplice ed esaustiva un concetto fondamentale : abbiamo la classe politica che ci meritiamo !

Il film è ambientato nella sceneggiatura curata anch’essa dalla geniale coppia comica siciliana in un paese della Sicilia, Pietrammare, dove si svolgono le elezioni per sostituire o riconfermare il vecchio sindaco Gaetano Patanè (Tony Sperandeo) intrigante ed intrallazzone al quale viene contrapposto Pierpaolo Natoli ( Vincenzo Amato ) , un uomo tutto casa e scuola, dotato di sani principi e cavaliere della ‘ legalità’.
Ficarra e Picone, anche se parenti del nuovo candidato , sono schierati ovviamente su fronti diversi. Ficarra è visceralmente ‘il furbastro’ che si schiera sempre dalla parte dei’ maneggioni’ per ottenere la propria parte di ‘ paradiso’ alla quale non vuole certo rinunciare. Picone invece è idealista e disposto a condividere il bene comune per cui è schierato anima e corpo con il nuovo candidato Natoli che propone una svolta ‘ virtuosa’ dell’ amministrazione comunale per riavere ordine, pulizia e meritocrazia.

Vince le elezioni il bravo ed onesto professore che propone ai propri concittadini un programma tutto improntato sulla legalità, ma l’apprezzamento ‘dell’ora legale ‘ dura molto poco ed il dissenso popolare viene pilotato dal parroco ( il bravissimo Leo Gullotta) verso amare conclusioni.
Ficarra e Picone hanno confezionato con l’aiuto di una folta schiera di valenti attori, tra i quali primeggiano Leo Gullotta, Antonio Catania e Tony Sperandeo, un film denuncia che ricorda nello spirito la favola di Hans Christian Andersen ‘il Re Nudo’. Importante quindi vedere questo film o meglio, ricevere un forte schiaffo in faccia, che ci restituisca personale capacità di giudizio , necessario e determinante per affrontare i prossimi futuri impegni elettorali.

Correlati