All review

27 Giugno Giu 2017 0953 27 giugno 2017

Recensione del film '' Lion ''

  • ...

Regia: Garth Davis Attori: Nicole Kidman, Dev Patel, Rooney Mara, David Wenham, Nawazuddin Siddiqui, Eamon Farren, Tannishtha Chatterjee Sceneggiatura: Luke Davies Fotografia: Greig Fraser Musiche: Volker Bertelmann, Dustin O'Halloran Produzione: See-Saw Films, Aquarius Films, Screen Australia Distribuzione: Eagle Pictures Paese: Australia, Gran Bretagna, USA Durata: 120 Min Data uscita: 22 dicembre 2016 Genere: Drammatico Anno: 2016

Nella calda estate 2017 ripiombano in molte arene diversi film usciti nel precedente inverno come per esempio' Lion' un primo lavoro del regista, esordiente nel cinema ,Garth Davis dopo la serie televisiva Top of the Lake, nel quale viene magistralmente narrata la storia vera già scritta nel libro autobiografico di Saroo Brierley, A Long Way Home, Rizzoli editore.

Una storia semplice dove Saroo è un bambino indiano , bello e povero , che sopravvive con mille espedienti con il fratello maggiore e la madre in una zona molto arretrata dell'India degli anni '80. Un giorno, per seguire a tutti i costi il fratello maggiore, si perde e con un treno finisce a svariate centinaia di chilometri da casa sua, senza avere la possibilità di comunicare con nessuno a causa della sua esclusiva comprensione del dialetto hindi. Finisce a Calcutta, poi viene adottato da una coppia australiana inserendosi con successo nel contesto familiare quando, superati i vent’anni, riaffiora il passato ed inizia la sua ricerca su Google Earth per tentare di ritrovare la casa originaria.

Il film si apprezza prima di tutto perchè riesce a descrivere correttamente tutti gli aspetti che coinvolgono i molti personaggi implicati in una adozione di un bambino\a proveniente da un ambiente così lontano , anche culturalmente , da quello di destinazione. L'altro valore aggiunto deriva dalla accuratezza documentaristica delle scene che forniscono allo spettatore la precisa consapevolezza della estrema povertà di molte zone dell'India che è la causa principale dell'offerta di centinaia di migliaia di piccoli per le adozioni.
Tutto bene quindi ? Benissimo le interpretazioni fornite dal ricco cast interazionale, nel quale primeggiano Nicole Kidman nel delicato ruolo di madre adottiva ed il bambino indiano Sunny Pawar,con stupendi occhioni, in quello di Saroo da piccolo.Di grande rilievo la colonna sonora composta da Dustin O'Halloran e Hauschkaale La nota negativa solo per segnalare l' eccesso di' melassa' nella sceneggiatura che fa diminuire troppo i toni di drammaticità del film.

Siccome il film è già uscito da diversi mesi nelle sale cinematografiche del mondo è possibile concludere con qualche dato : Il film presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival del 2016 si è classificato al 2º posto al Premio del Pubblico, ha ottenuto 'un mare' di candidature per il Premio Oscar 2017, una candidatura al David di Donatello,quattro candidature al Golden Globes, in Italia ha incassato nelle prime 9 settimane di programmazione ( uscito a Natale 2016) 4 milioni di euro e 418 mila euro nel primo weekend !
Insomma un film da vedere o rivedere senza magari il gelato in mano.

Correlati