Alter Ego

12 Settembre Set 2013 1915 12 settembre 2013

Il primo camp sulla dieta mediterranea nasce a Cagliari

  • ...



La Dieta Mediterranea è patrimonio dell'umanità UNESCO e un progetto Europeo sta valorizzando idee, valori, saperi, sapori, artigiani della conoscenza e della comunicazione, prodotti e produttori che credono nella Dieta Mediterranea e in cio' che rappresenta.

Uno stile di vita unico, inimitabile, basato sull'attivita' fisica, sul buon mangiare e bere, e sui valori e la visione del mondo dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo: l'amore per la vita, per il buon cibo, per la buona compagnia.

Se ne parlerà a Cagliari, grazie ad un vivace e interessante programma che comprende laboratori di cucina, di cultura, seminari, incontri, momenti conviviali e tanto altro.

Whe are what we eat”. Siamo ciò che mangiamo. E’ questo il concept che ha ispirato il progetto ENPI CBC MED “MedDiet. Dieta Mediterranea e valorizzazione dei prodotti tradizionali” che si articola in cinque grandi eventi nazionali - in programma da settembre a dicembre in cinque regioni d’Italia - con un unico filo conduttore: la promozione e la valorizzazione della Dieta Mediterranea.

Partner dell'Italia nel progetto Spagna, Tunisia, Grecia, Egitto e Libano, che vedono in Italia Unioncamere capofila, CSI (Centro Servizi per le imprese) della CCIAA di Cagliari e l'Associazione Nazionale Città dell’Olio come coprotagonisti.

Sardegna, Campania, Liguria, Toscana e Puglia sono le regioni scelte per ospitare gli eventi di punta del progetto, che avranno una formula che unisce tradizione e innovazione. Si inizia con Cagliari il 28-29 settembre 2013 con il “MedDiet Camp”, un campus formativo e informativo dedicato alla Dieta Mediterranea  nel Parco Molentargius, che ospiterà 50 foodblogger provenienti da tutta Italia a cui saranno dedicati laboratori sulla Cucina Mediterranea condotti da chef internazionali provenienti da Libano, Egitto e Tunisia, workshop di fotografia e scrittura applicata al cibo e di cultura alimentare mediterranea. In cartellone anche un convegno aperto al pubblico sul tema “L’educazione alimentare attraverso il web: il ruolo dei foodblogger”.

Ci sarò anch'io, curero' alcuni laboratori di storia e cultura della dieta mediterranea. Prosit!

Correlati