Americanos43

3 Ottobre Ott 2016 2308 03 ottobre 2016

Brasile, sinistra asfaltata

  • ...

In Brasile, sull'intero territorio, si è celebrato il primo turno delle Comunali. Il ballottaggio è fissato per il 30 ottobre. La sinistra verde-oro - specie il Partido dos trabalhadores (Pt) - ha subito una sconfitta senza precedenti: una batosta che riguarda ogni profilo, con cui possa interpretarsi un voto politico. Il fronte progressista arretra ai livelli del 2000, quando si conquistarono sì meno comuni ma molti più voti.

Insomma, dopo il noto impeachment - o presunto golpe - e le indagini per corruzione che hanno coinvolto finanche l'ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva, l'elettorato non ha avuto dubbi nel dar fiducia alle formazioni di centro e di destra: quelle che hanno promosso il ribaltone nel Governo. Ecco nel dettaglio l'esito elettorale delle cinque città maggiori.

San Paolo: trionfa il moderato João Doria al primo turno

A San Paolo, un candidato vince al primo turno le Comunali, ed è la prima volta che ciò accade. João Doria - del Partido da social democracia brasileira (Psdb), di centro-destra - ha inflitto una débâcle senza precedenti al sindaco uscente, il petista Fernando Haddad. Invero, più che un voto pro Doria - uomo del governatore Geraldo Alckmin - si è trattato di un voto contro Haddad. Una delle bandiere del futuro primo cittadino paulista è stata la contrapposizione all'ex presidente Dilma Rousseff e al suo partito, mentre Lula l'ha definito un «avventuriero». Imprenditore, giornalista e presentatore di un reality show sulla Tv Record (emittente della discussa Igreja universal do reino de Deus - Iurd), ribatteva - a chi lo accusava di essere il candidato dei ricchi - di essere semplicemente ricco.

Rio de Janeiro: è sfida tra un vescovo e la sinistra radicale

Al ballottaggio carioca si affronteranno il conservatore Marcelo Crivella - vescovo della Iurd, e nipote del fondatore (e leader) di questa Chiesa, Edir Macedo - e Marcelo Freixo, (noto per aver presieduto la Commissione d'inchiesta sulle Milizie). Quest'ultimo - esponente di una formazione della sinistra radicale - esercita un certo fascino tra studenti e intellettuali. Se non altro per aver ispirato il co-protagonista del noto film, 'Tropa de elite 2'. Sconfitti i candidati del sindaco uscente, e del Pt.

Salvador da Bahia: la destra asfalta la comunista

A Salvador da Bahia, il sindaco conservatore Antônio Carlos Magalhães (Acm) Neto - discendente della più celebre dinastia degli oligarchi baiani - si riconferma al primo turno. La comunista Alice Portugal - sostenuta dal governatore petista in carica - è stata semplicemente asfaltata.

Fortaleza: di fatto una sfida a destra

A Fortaleza il ballottaggio annunciato vede di fronte il sindaco uscente Roberto Cláudio, e Capitão Wagner, sostenuto dalla Polizia militare, e più in generale dalle corporazioni dei pubblici funzionari. In una prospettiva nazionale, il primo cittadino è inquadrato come l'esponente di centro sinistra, che deve difendersi dall'avanzata populista. Nei fatti, entrambi gli sfidanti portano avanti proposte conservatrici, contrapposte alla linea petista.

Belo Horizonte: un ballottaggio in nome del calcio

A Belo Horizonte, il secondo turno, come previsto, vedrà la sfida tra il conservatore João Leite e il centrista Alexandre Kalil. Si tratta invero di una sfida tutta interna alla squadra di calcio dell'Atlético mineiro: il primo è stato uno storico portiere negli anni Settanta e Ottanta; il secondo, l'indimenticato presidente tra il 2008 e il 2014. Con buona pace degli avversari del Cruzeiro.

Correlati