Americanos43

12 Agosto Ago 2017 2219 12 agosto 2017

Festivaletteratura 2017 di Mantova, focus America latina

  • ...

Tra pochi giorni Mantova ospiterà la ventunesima edizione del Festivaletteratura ( http://www.festivaletteratura.it ). Tra mercoledì 6 e domenica 10 settembre 2017, la Città dei Gonzaga riprenderà quel dialogo - iniziato nel 1997, e ispirato al noto incontro letterario gallese di Hay on Wye - con una comunità interessata sia alla «proposta di scrittori di valore spesso ancora poco noti al grande pubblico», sia a tutta una gamma d'innovatori esperimenti letterari, che pongono il visitatore nel ruolo di protagonista.

Qui ci interessa tuttavia analizzare lo spazio che la rassegna concede alla letteratura dell'America latina. Andiamo quindi con ordine, indicando gli appuntamenti riguardanti la Regione.

Cuba

Grande attenzione sarà rivolta alla Maggiore delle Antille, attraverso il dibattito che vedrà protagonisti il 74enne giornalista spagnolo Ignacio Ramonet, e lo scrittore cubano, Francisco López Sacha: sabato 9 alle 19.15 tratteranno dell'eredità politica di Fidel Castro. Lo storico direttore (per venti anni) di "Le Monde Diplomatique", e autore col Líder máximo di "Autobiografia a due voci" - oltre che docente alla Sorbona - sarà anche protagonista della conferenza "Entre globalización y antiglobalización". López Sacha, da parte sua, sarà l'elemento di spicco dell'incontro "Scrivere e leggere oggi a Cuba", al quale giovedì 7 parteciperà la scrittrice sassarese, Bianca Pitzorno.

Nella stessa giornata, lo scrittore di Mazanillo - nella Provincia di Granma - terrà la conferenza "El neorrealismo italiano y el nacimiento del cine cubano". La manifestazione dedicherà poi grande spazio allo scrittore e sceneggiatore cubano Senel Paz: e non solo attraverso l'intervista "irriverente" - per opera di una decina di ragazzi - che fa parte dell'iniziativa Blurandevù. Nato nel 1950, Paz è noto nel mondo per il racconto del 1990 "El lobo, el bosque y el hombre nuevo". Da esso è stato tratto il film "Fresa y chocolate" (Fragola e cioccolato) del 1993, di cui egli stesso ha curato la sceneggiatura. Candidata all'Oscar come Miglior film straniero nel 1994, la pellicola è dedicata alle antiche discriminazioni del regime castrista verso gli omosessuali.

Così il cubano, alle 15.00 di venerdì, sarà protagonista anche dell'appuntamento "A proposito di Gabo", dedicato al compianto Premio Nobel colombiano della Letteratura, Gabriel García Márquez. Vi descriverà il decennale rapporto col romanziere di "Cent'anni di solitudine".

Argentina

Lo stand fisso - ossia la tradizionale biblioteca "Una città in libri" - sarà invece dedicato alla malinconica Buenos Aires, e in particolare alla letteratura argentina di Jorge Luis Borges, Julio Cortázar, Ernesto Sabato, e Adolfo Bioy Casares. Presso la "Tenda dei libri" di piazza Sordello, gli appassionati potranno così immergersi nell'atmosfera porteña descritta - oltre che dai mostri sacri già citati - da narratori come Roberto Arlt, Leopoldo Lugones, Silvina Ocampo, e Osvaldo Soriano. Da segnalarsi il qualificato servizio di guide, che sarà formato da giovani ricercatori di letteratura ispanoamericana.

Guatemala

A tenere alta la bandiera di un'altra nazione latinoamericana - segnatamente il Guatemala - sarà lo scrittore e critico letterario, Dante Liano. Professore di Lingua e letterature ispano-americane alla Facoltà di Scienze linguistiche - presso l'Università Cattolica del Sacro cuore in Milano - l'intellettuale ha partecipato alla selezione dei 150 volumi, che ci consentiranno di scoprire l'immaginario di Buenos Aires.

Correlati