Bald Eagle

18 Novembre Nov 2013 1957 18 novembre 2013

Se sei ricco guardi "Modern Family", se sei povero segui "Bob's Burgers"

  • ...

I più ricchi seguono Modern Family, i più poveri non perdono una puntata di Bob's Burgers. No, non si tratta di una affermazione discriminatoria, né di una inedita versione del dibattito su lotta di classe e prospettiva del conflitto adattata alle serie tv. Molto più semplicemente, si tratta dei risultati - per certi versi sorprendenti - di una ricerca condotta nelle ultime settimane dall'autorevole agenzia di analisi Nielsen sui telespettatori americani, riportata dal magazine online The Wrap e, successivamente, rilanciata da numerosi altri giornali, siti web e blog.



Secondo i dati raccolti dalla società di ricerche e sondaggi, gli spettatori medi nella fascia di età 18-49 di Modern Family - divertente sitcom in onda su ABC negli USA e, sulle nostre frequenze, su FOX Life, Cielo e MTV - hanno un reddito medio di 81.100 dollari annui, il più alto nella inedita classifica. Sul fronte opposto, i fans di Bob's Burgers - dissacrante serie animata dedicata al fast food della famiglia Belcher, trasmessa da FOX su entrambe le sponde dell'Atlantico - guadagnano mediamente 48 mila dollari l'anno.



Vicino alla vetta, distanziata da soli cento bigliettoni, è Parks and Recreation di NBC, produzione comica con Amy Poehler ($ 81.000), seguita da Amazing Race di CBS, dalla serie a sfondo country Nashville di ABC ($ 74.400) e da The Goldbergs di ABC, a pari merito con la trasmissione di approfondimento di CBS 60 Minutes ($ 73.900). Nella classifica, si incontrano anche How I Met Your Mother, New Girl e Grey's Anatomy.

Nelle parti basse della graduatoria, invece, si incontrano altri show animati, quali i popolarissimi American Dad ($ 49.100) e Family Guy, qui in Italia noto come I Griffin ($ 53.400), entrambi nei palinsesti della FOX americana, seguiti dal programma di attualità 48 Hours di CBS ($ 54.000) e, ancora una volta, da un'altra, celeberrima, serie a cartoni animati, ovvero The Simpsons ($ 54.100). Tra gli altri nomi noti, le due crime-series CSI e Criminal Minds.

Come nota TheWrap, in entrambi i casi non si tratta di fasce di reddito eccessivamente elevate o drammaticamente basse, e la ricerca di Nielsen risponde - ovviamente - a esigenze di natura pubblicitaria, con gli inserzionisti desiderosi di conoscere il tipo di spettatore a cui rivolgersi, in che modo, e con quale prodotto. Interessante notare come i tre primi posti siano occupati, rispettivamente, da un prodotto ABC, uno NBC e uno CBS, quindi una ciascuna per i "Big Three", ovvero i famosi tre network che, storicamente, rappresentano la tv generalista a stelle e strisce. Le ultime tre posizioni, invece, sono tutte appannaggio di FOX.

Correlati