Bald Eagle

28 Gennaio Gen 2014 2358 28 gennaio 2014

L'Illinois? Corrotto. Il Nebraska? Noioso. La mappa degli stereotipi USA

  • ...

Nelle ultime ore, alcuni organi di informazione italiani hanno dato risalto alla notizia, diffusasi in brevissimo tempo su Internet e sui social network, relativa ai singolari risultati risultati del cosiddetto 'autocomplete' di Google, servizio automatico che, come da nome, offre aiuto agli utenti nel completare le ricerche da effettuare in rete, in base alle domande più utilizzate. Il test in questione, riportato anche da Business Insider, rispondeva al quesito 'come mai (nome del Paese) è così...?'. Alquanto sorprendenti, gli esiti del test sono stati raccolti e pubblicati su una mappa dell'Europa, in cui si scopre che, per la maggior parte dei navigatori di Google, l'Italia sarebbe 'razzista', la Francia 'gay', la Gran Bretagna 'ricca', la Spagna 'vuota', affiancate da miriadi di nazioni classificate come 'poor', povere.

La mappa degli stereotipi USA secondo i risultati di Google autocomplete

Se i risultati europei possono definirsi curiosi, ancora di più sono quelli americani. A condurre il test sugli Stati Uniti, il seguitissimo account Twitter @Amazing_Maps, il quale, con pazienza certosina, ha digitato su Google la domanda 'why is...so' per tutti e cinquanta gli stati dell'unione. Dalla ricerca, è nata la mappa dei risultati dell'autocomplete del motore di ricerca, una vera e propria cartina geografica degli stereotipi più diffusi, stato per stato. Si scopre, così, che la maggior parte degli utenti di Internet si chiede per quale motivo il Texas sia così 'grande', l'Ohio così 'importante' (presumibilmente in quanto decisivo, ogni quattro anni, nel conto dei delegati per la corsa alla Casa Bianca), e l'Oregon così 'buono'. Ma gli aggettivi curiosi non finiscono certo qui: l'Illinois, stato di origine del presidente Obama, è giudicato 'corrotto', per via dei numerosi scandali che hanno caratterizzato la politica locale di Chicago e dintorni negli ultimi decenni, il Nebraska 'noioso' (idem per il Delaware), la Georgia 'arretrata', mentre la Louisiana e il Tennessee, stati del sud che - evidentemente - ancora risentono del passato segregazionista, sono definiti 'razzisti'.

Gli stati del nord al confine con il Canada, Montana, North e South Dakota, Minnesota e Michigan, non potevano che essere 'freddi'; Arizona e Florida, au contraire, sono 'calde'. Difficilmente comprensibili, almeno all'apparenza, le definizioni di 'haunted', ovvero 'stregato', 'infestato da fantasmi', per Pennsylvania e Connecticut, nel nord est, e di 'fit', ovvero 'in forma', per il Colorado. Più prevedibili, invece l'appellativo di 'mormone' per lo stato dell'Utah, e 'costosa' per la California (così come Hawaii, New York e, a sorpresa, Alaska). Presenti anche le sensibilità politiche dei territori: Idaho, Oklahoma e Indiana sono repubblicani, l'Iowa è democratico; lo stato di Washington, il Vermont, il Wisconsin sono progressisti, il Missouri è 'conservatore'.

Correlati