Bald Eagle

4 Febbraio Feb 2015 0059 04 febbraio 2015

Jimmy Fallon e il remake della sigla del Principe di Bel-Air

  • ...

L'attacco potrebbe suonare più o meno come 'Ehi questa è la maxi storia di come la sua sigla è cambiata, capovolta e sottosopra sia finita'. Come l'originale. Per alcuni, persino meglio dell'originale. Jimmy Fallon, attore, comico e attuale presentatore del popolarissimo Tonight Show sulla NBC (dopo aver preso il testimone da Jay Leno), ha deciso di fare leva sui sentimenti dei millennials, e più in particolare con i nati negli anni '80 e primissimi anni '90, cresciuti a pane e serie tv. Puntando dritto al cuore dei tantissimi che, nella loro infanzia e adolescenza, hanno convissuto con le stagioni dell'indimenticabile 'The Fresh Prince of Bel-Air'. O, in italiano, 'Willy, il Principe di Bel-Air', prodotto che portò un giovane rapper di nome Will Smith nelle case di milioni di persone, negli Stati Uniti e nel mondo, consegnandogli estrema popolarità, e aprendogli le porte a una straordinaria carriera cinematografica.

Cos'ha fatto Jimmy Fallon? In occasione del trasferimento del suo spettacolo - per una sola settimana - dal gelo di New York al tepore degli studi di Los Angeles, dove un tempo il Tonight Show era di casa, ha deciso di celebrare l'evento in modo piuttosto speciale. Ovvero, ricreando la storica sigla del telefilm degli anni novanta 'The Fresh Prince of Bel-Air'. I più attenti, o i fan della serie, ricorderanno infatti che quella sigla rap - cantata in rime hip-hop dallo stesso Smith nella versione in lingua inglese, ridoppiata in italiano - raccontava la vicenda di Will che, dai pericolosi sobborghi di Philadelphia, si trasferiva a vivere dagli zii in un lussuoso quartiere residenziale della California del Sud. Da est a ovest: medesima destinazione del Tonight Show.

Il risultato, è una sigla che riprende in maniera quasi identica l'originale, con una impressionante somiglianza. Differente il titolo 'The Fresh Host', qualche modifica al testo, stessa base. Il geniale Fallon - proveniente dalla scuderia del Saturday Night Live, dove ha militato dal 1998 al 2004 - è pressoché uguale, nelle movenze, allo Smith di quasi venti anni fa. Con lui, nel cast del video, anche il gruppo hip-hop The Roots, che da anni lo affianca nello show, e l'annunciatore Steve Higgins, negli esilaranti panni della madre. Spazio anche a due preziosissimi cameo: Alfonso Ribeiro, che nella serie originale interpretava il cugino di Will chiamato Carlton (che mostra la sua inconfondibile danza) e, nelle vesti del tassista, il DJ Jazzy Jeff, il quale, oltre a essere lo sparring partner musicale di Will Smith nei suoi primi anni da rapper, nel telefilm recitava il ruolo di 'Jazz'.

Un tributo riuscitissimo. Per molti, un tuffo nel passato. Peccato solo per l'assenza, nel video, dello stesso Will Smith: una sua apparizione, ovviamente, sarebbe stata una perfetta ciliegina sulla torta.