BimbAbordo

10 Gennaio Gen 2014 2000 10 gennaio 2014

L'attesa...più lunga

  • ...

Aspettare. La chiamano la 'dolce attesa'. Ma che sia sempre davvero dolce sono in molte ad avere (forti) dubbi. Chiedetelo a quelle che dal primo giorno iniziano con nausee incontenibili o a chi convive per nove mesi con dolori e doloretti e mille preoccupazioni sullo sviluppo del proprio bambino. Ma è pur vero che durante 'l'attesa' il senso del tempo cambia totalmente. A volte pare che i mesi non scorrano mai e sembra che dall'inizio alla fine della gravidanza ci sia un'infinità di tempo a disposizione. Per riflettere, prepararsi, documentarsi.
Poi, invece, ti svegli una mattina e..puff!!Il tempo è finito e ora non ti metti più a contare i mesi. Ma le settimane, i giorni...addirittura le ore! Il tempo t'è sfuggito di mano. E di spazio per informarsi, rilassarsi e prepararsi non ce n'è più. Quel che è fatto e fatto. Ora non resta che ASPETTARE. Ancora una volta. ma in modo totalmente diverso: pazientemente attendere l'ora X!
Questa volta però l'attesa diventa qualcosa di più concreto. Un po' come l'ansia prima di un appuntamento. Sappiamo che stiamo andando a un incontro al buio con qualcuno che conosciamo solo a livello 'emozionale' ma di cui non sappiamo ancora nulla se non che dovremo amarlo (e già lo facciamo), che sarà in grado di farci male sin da subito (leggasi i dolori del travaglio e del parto), che sarà capace di farci piangere all'istante (non appena ce lo appoggiano sul petto), ma che con un sguardino o un versetto ci farà andare all'istante in brodo di giuggiole (da subito e per il resto della nostra vita)!

E poi quando qualcuno ci dice qualcosa del tipo: 'Dai, manca poco!!' tu vorresti sbranarlo. Perché, nonostante siano passati 9 mesi, non ci siamo ancora abituate all'idea che la nostra attesa sta per finire. Che dovremmo conoscere quella persona che già adesso non ci fa dormire la notte. Così intanto contiamo le pecore. E guardiamo orologio e calendario. Con una paura. E una voglia matta. E sperimentiamo ogni cosa pur di 'ingannare l'attesa'.

@ClaudiaLavia

Correlati