BimbAbordo

20 Gennaio Gen 2014 0900 20 gennaio 2014

Scusi, posso toccare?

  • ...

Quando passano i mesi e inizia a vedersi c'è poco da fare. Nasconderlo non si può più! Il pancione spunta prepotente da maglie, maglioni, giacche che faticano anche a chiudersi! Voi vi siete abbastanza abituate alla prosperità che cresce e gradualmente cancella la visione dei vostri piedi e di tutto ciò che abita al di sotto dell'ombelico.
Il problema però, come sempre, non siete voi. Ma gli altri. Perché ecco una panciotta che cresce in rotondità non fa che stimolare le attenzioni del prossimo. Sempre prodigo, certo, a dire la sua su dimensioni e forma per provare a indovinare - con lo spirito di chi la sa lunga - il sesso del nascituro. Ma di questo ne abbiamo già parlato nel post precedente che potete rileggere qui.

La cosa peggiore delle parole e dei consigli dispensanti senza autorizzazione è forse il desiderio incontrollato di molti di....toccarla! Tastarla, mettervi una mano su prepotentemente, prendere ad accarezzarla in modo incontrollato o - peggio - stare li immobili per cercare di sentire un calcetto.
E voi inebetite, incredule tra il disgustato e l'arrabbiato che vorreste solo un po' di rispetto.
'Ehi ma per chi mi hai preso?'. 'Quella è la mia pancia! Chi ti ha dato il permesso di toccarla'??? Sono queste, in ordine, alcune delle risposte poco carine che vi vengono subito in mente - e a fior di labbra - ogni volta che un invadente 'toccatore' si fa strada verso la vostra pancia.
Spesso basta un sorriso cortese e un movimento di bacino più rapido di quello della loro mano per svignarsela con classe evitando il tocco invadente. Altre volte venite letteralmente braccate e non c'è altra via se non cedere arrendevoli alla mano estranea oppure garbatamente rispondere per le rime.

Ecco forse dovrei chiedere alla mia amica designer Angela che oltre alle fantastiche spillete Bimbo a bordo potrebbe pensarne delle nuove - magari da attaccare su maglioni e magliette all'altezza dell'ombelico - con un intimorente scritta: 'Do not touch'. Oppure 'Attenti al bimbo' con l'immagini di un tenero pupattolo dalle fauci spalancate. Un po' come i cani da caccia-sicurezza segnalati ai cancelli di molti villette. :-)
Come si dice? 'Toccatore' avvisato mezzo salvato...

Twitter@ClaudiaLavia

Correlati