Brodo di coltura

12 Ottobre Ott 2013 2115 12 ottobre 2013

Il fazismo. Estetica, etica e politica oggi

  • ...


Probabilmente Fabio Fazio e io votiamo dalla stessa parte. Ma la sua estetica popolata di Lucianine, Salvatores, Gramellini, ecc mi riesce totalmente repellente. Il "fazismo" è una delle più bieche estetiche oggi in circolazione: un misto di politicamente corretto, di buoni sentimenti, di caramellose idee ricevute "giuste" e di piccoli consigli per gli acquisti. Probabilmente quando Benedetto Croce scriveva sui "distinti", ossia sul fatto che la logica, l'etica, l'estetica e l'economia - e dunque la politica- obbediscono a propri e disgiunti principi regolatori, ammetteva per tale ragione che si può, dico così, essere comunisti arrabbiati ed avversare incondizionatamente il "fazismo"... Per i "distinti" si può essere collettivisti ed amare visceralmente Céline o capire d'emblée che la "Capanna dello zio Tom" è un'opera che esibisce ottimi principi etici ma è esteticamente fallita... Ecco, per me Fabio Fazio è la "mia" "Capanna dello zio Tom": combaciamo eticamente, forse, e dal punto di vista politico libereremmo sicuramente gli schiavi, ma divergiamo totalmente dal punto di vista estetico. Anzi non appena lo vedo apparire in tivù comincio a ululare di dolore. Per me è l'estetica ad avvicinare le anime, più della politica.

P.s. - Ma davanti a Renato Brunetta divento fazista, arci-fazista!



Correlati