Bum Baby Bum

22 Dicembre Dic 2015 1848 22 dicembre 2015

Il Sentiero e Buon Natale!

  • ...

Gianmaria Testa è malato. E la malattia è una di quelle cose anzi è LA COSA di cui non si parla mai. Ci si cela dietro a quel pudorino che fa tanto educazione e la si chiude lì. Per carità! Che non ci si debba avvicinarsi troppo alla questione malattia. E men che mai a una persona malata. Non ce lo diciamo ma in un certo modo chi è malato, anche se ci è tanto amico, anche se fino a ieri mangiavamo insieme tutte le settimane, chi è malato SCOMPARE. Ci sono cose che la società non perdona, non la nostra. La malattia è una di queste. Il pudorino non trova plausibile che la vita continui. Non solo! che la vita fiorisca! Che dia il meglio, a volte, proprio nella malattia. Che la forza esca da lì, da quella curva a gomito che ci stringe e ci butta sul baratro. Il pudorino sbrana. Si sazia di te, di me, di noi. Ci sputa via come acciughe. Ci resta solo la lisca. Eppure, c’è un eppure. Ci sono persone forti. Persone che sanno di esserlo e persone che lo scoprono proprio lì. Sono persone che DANNO. Soprattutto. Gianmaria Testa non si nasconde e così nessuno intorno a lui. Gianmaria Testa lotta e fa cose belle. L’ultima cosa bella ho avuto la fortuna di presentarla al Circolo dei Lettori di Torino. È un libro per bambini cresciuti. Lui non c’era alla presentazione ma c’era il suo socio d’avventura. Colui che ha accompagnato con le sue tavole meravigliose le parole del cantautore. Valerio Berruti è un grande artista e i suoi bambini pensosi e profondi sono bellissimi e soprattutto sono lo specchio di ognuno di noi. In loro rivediamo noi stessi, la nostra anima, i nostri figli, le nostre storie e quelle dei nostri fratelli. Il Sentiero, è il nome di questo libro. Edizioni Gallucci. Lo scrivo perché abbiamo bisogno di capire che niente è una dannazione che nessuna galera vale la nostra vita. Che non ci sono barriere che non possiamo affrontare. E che non diventiamo “meno” se ci capita qualcosa. Che a volte quel qualcosa è per dare di più.

Buon Natale.