Bum Baby Bum

29 Dicembre Dic 2015 1842 29 dicembre 2015

Buon anno. A tutti. E ad Angela. Che non c'è più

  • ...

L’anno 2015, anno con Saturno indiscutibilmente contro per il segno dei gemelli, è e resterà per sempre l’anno in cui sono diventata MAMMA. Precisamente il 18 giugno alle 15 e 31 minuti è nato mio figlio, Leone –Victor- Josei, gemelli ascendente bilancia. Aria che più aria non si può. Entrambi contiamo sulla terra di Luca, toro. Che più toro non si può. Nello stesso anno, solo alla fine, sempre circondata da uno strano caldo, per essere inverno, nello stesso ospedale e mentre stava nascendo la sua bambina, è morta Angela. In quello stesso ospedale torinese, rinomato in tutta Italia come un’eccellenza, una donna sana è morta in fase di parto. Nella fase espulsiva. Enessuno sa il perché. Si scoprirà, speriamo. Esiamo certi che anche il personale medico sia sconvolto e addolorato e che abbia fatto tutto il possibile. Il punto è: cosa è tutto il possibile? Questa notizia terribile è arrivata pochi giorni dopo una telefonata da parte della mia ginecologa, anche lei medico di quello stesso ospedale. È una pasionaria, la mia ginecologa, oltre che un bravissimo chirurgo. Mi chiedeva come poteva fare a far sapere che non si insegna più! “Lo capisce!?! Stiamo perdendo e forse abbiamo già perso una generazione intera di chirurghi che non hanno il beneficio di avere quegli insegnamenti che meritano!! I nostri giovani devono andare a Bruxelles per imparare qualcosa!”. Ecco, forse quel giorno, con Angela, c’era qualcuno di loro. Che voleva salvarla. Ma non sapeva come fare. Perché non gliel’ha insegnato nessuno. Ma che paese è questa Italietta dei baroni? Che se deve togliere dei soldi è sempre alla sanità. O alla scuola. Che se vuoi imparare non basta nemmeno più pagare. Non ti viene concesso, perché magari potresti sostituire un baronone di 80 anni e sostituirlo. Che se hai bisogno, ormai, puoi solo morire. Italietta, Italietta mia. Non vali quasi più niente. Che peccato. E penso che siamo stati fortunati, Lenny e io. che poteva capitare anche a noi. Di morire di felicità. Per qualcuno che non sa. E certamente sta morendo questo paese che non insegna più niente a nessuno. E forse dovremmo proprio farla una rivoluzione. Che se dei diritti vogliamo avere, ormai ce li dobbiamo sudare.

Buon Anno! Siate felici. E affamati. E coraggiosi.