CaffèePopcorn

24 Maggio Mag 2014 2002 24 maggio 2014

Festival di Cannes 2014 - I vincitori

  • ...

Poster Cannes

Lambert Wilson, dopo aver presentato la serata di apertura della 67esima edizione del Festival di Cannes, ha condotto con la stessa verve anche la cerimonia di chiusura durante la quale sono stati assegnati i premi ufficiali della kermesse.

Il premio Camera d'or, assegnato alla migliore opera prima presentata durante il Festival, è stato dato a Party Girl, lungometraggio che ha inaugurato la sezione Un certain regard ispirato alla vita reale di uno dei registi e al suo rapporto con la madre.

Il miglior interprete maschile della 67esima edizione è stato Timothy Spall, protagonista del film Mr. Turner di Mike Leigh, e ha ricevuto il suo riconoscimento dalle mani della bellissima Monica Bellucci. Il protagonista del lungometraggio biografico dedicato al celebre pittore britannico, molto emozionato, ha raccontato di aver preparato il suo discorso di ringraziamento usando il telefono che ha rischiato di abbandonarlo nel momento del bisogno perché la batteria del cellulare stava scaricandosi mentre cercava gli occhiali per leggere i suoi appunti.

Daniel Auteuil è salito poi sul palco per premiare la Migliore Attrice di questa edizione: Julianne Moore, non presente a Cannes ma che ha voluto inviare un messaggio di ringraziamento rivolto ai giurati e al regista David Cronenberg, che l'ha diretta in Maps to the stars.

La splendida Paz Vega ha consegnato il premio alla Miglior Sceneggiatura a Andrey Zvyagintsev e Oleg Negin per Leviathan.

Daniel Bruhl ha introdotto quindi il Prix du jury, assegnato ex-aequo a Mommy di Xavier Dolan e a Goodbye to language di Jean-Luc Godard, con un particolare accostamento anagrafico e di stile cinematografico. Il giovane regista, molto commosso, ha pronunciato un emozionante discorso di ringraziamento in cui ha sottolineato l'importanza dell'arte e della forza di credere dei propri sogni.

Il premio alla Miglior regia è stato invece dato a Bennet Miller per Foxcatcher che ha voluto ringraziare il cast del suo film.

L'intramontabile Sophia Loren, accolta da una standing ovation da parte del pubblico, ha avuto il compito di introdurre il premio Grand Prix vinto dall'italiana Alice Rorhwacher con il suo Le meraviglie. La regista ha spiegato quanto il lavoro dei membri della giuria l'abbia fatta innamorare del cinema e l'abbia condotta fino al palco di Cannes.

Uma Thurman e Quentin Tarantino hanno infine scherzosamente anticipato la proclamazione del titolo vincitore della Palma d'oro a Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan, sopreso di quanto accaduto e che ha voluto dedicare il premio alla gioventù turca e a chi ha perso la vita nell'ultimo anno in patria.

Correlati