CaffèePopcorn

14 Maggio Mag 2015 1800 14 maggio 2015

Festival di Cannes - Mad Max: Fury Road - Recensione breve

  • ...
Il regista George Miller riporta sul grande schermo la storia post apocalittica di Mad Max, in passato con protagonista Mel Gibson, con un nuovo approccio moderno e contraddistinto da un alto tasso di adrenalina e spettacolarità. E' Tom Hardy a ereditare il ruolo di Max Rockatansky e a intraprendere un incalzante inseguimento tra le sabbie del deserto insieme a Furiosa, interpretata dall'affascinante Charlize Theron e a un gruppo di giovani in fuga da uno spietato dittatore.

Mad Max: Fury Road trasporta lo spettatore nel mondo duro, eccessivo e spietato ideato da Miller, in cui l'esistenza umana è animata dall'istinto per la sopravvivenza, spesso spinto oltre ogni limite. I personaggi principali sono delineati in modo essenziale per gettare le basi per poi dare il via alla lunga serie di sequenze d'azione montate quasi alla perfezione da Margaret Sixel e accompagnate dall'efficace collona sonora di Junkie XL. Il progetto è impreziosito dall'affascinante fotografia di John Seale e l'ottimo lavoro compiuto in post produzione grazie agli effetti speciali che hanno potuto sfruttare le scene girate in location suggestive enfatizzandone la bellezza e l'attento e complicato lavoro compiuto sul set tra le innumerevoli difficoltà superate dalla produzione.

Tom Hardy e Charlize Theron guidano con bravura il cast dell'imponente e ambizioso lungometraggio e sostengono una sceneggiatura con tanti, ma giustificabili, passaggi a vuoto con la loro espressività e fisicità.

Mad Max: Fury Road è un film che lascia il segno e stabilisce un nuovo livello tecnico e artistico difficile da superare.

Correlati