CaffèePopcorn

15 Maggio Mag 2015 2100 15 maggio 2015

Festival di Cannes - Irrational Man - Recensione breve

  • ...
Il nuovo film diretto da Woody Allen fatica a trovare un equilibrio tra dramma e commedia e a sfruttare nel migliore dei modi il proprio cast. I protagonisti sono Abe (Joaquin Phoenix), un professore di filosofia in crisi esistenziale, e Jill (Emma Stone), una sua studentessa determinata a trovare un modo per infondergli nuovamente la voglia di vivere. Quello che la ragazza non può attendersi, tuttavia, è la conseguenza dei ragionamenti razionali dell'uomo.
Il lungometraggio, nella sua prima parte, può contare su una sceneggiatura piuttosto brillante e coinvolgente che, però, perde progressivamente compattezza e fascino, nonostante una buona dose di umorismo e sarcasmo che riportano il cinema di Allen a quella visione un po' cinica e dura che l'aveva contraddistinto in alcune delle sue opere migliori.
L'esperienza del cast riesce a mantenere alto il ritmo e a limitare le conseguenze dei punti deboli della sceneggiatura, mantenendo ben ancorati i protagonisti nella loro umanità.

Le protagoniste femminili Emma Stone e Parker Posey apportano al film una carica di fascino e leggerezza necessaria a equilibrare le riflessioni morali e filosofiche, elementi che non sono stati sviluppati in modo del tutto adeguato. Irrational Man riesce così ad evitare di scivolare nella lista delle opere più deludenti di Woody Allen senza però ritornare ai livelli più alti della filmografia del filmmaker.

Correlati