Candid camera

23 Aprile Apr 2014 1134 23 aprile 2014

Boschi, situazione sentimentale: tazza di latte davanti alla tv

  • ...

Fermi tutti. Maria Elena è triste. La giovane ministra delle Riforme costituzionali, bella come una Madonna rinascimentale, impegnata a rifare l’Italia dalle fondamenta, non riesce però a dare forma alla sua vita privata e lo racconta in una accorata intervista a Vanity Fair, che mette il suo viso levigato e luminoso in copertina: davvero niente da invidiare alle supermodelle professioniste.

Eppure, Maria Elena Boschi (detta Mari), nel fulgore dei suoi 33 anni, è triste, perché non ha un fidanzato: “Torno tardi dal lavoro, la casa è sempre vuota, sono lì da sola a bermi una tazza di latte e magari ho passato la giornata a discutere di emendamenti con uno dell’opposizione”. Poveretta, bisogna capirla. Immaginate voi di trascorrere un pomeriggio con un personaggio pacioso come Renato Brunetta per poi ritrovarvi la sera da sole davanti alla tv, dove magari c’è pure un’attrice comica che fa la vostra imitazione e neanche uno straccio di fidanzato a tenervi il braccio sulle spalle.

Com’è possibile? I corteggiatori delusi - racconta lei stessa nell’intervista - la giudicano “troppo seria, praticamente una suora”, anche se le sue mise e i suoi tacchi dodici lasciano intendere tutt’altro temperamento. Però è vero che si definisce cattolicissima e figlia di democristiani e tutte le sue posizioni sui temi etici sono sfumate, diplomatiche, magari un filo paracule.

Comunque, un mese fa, racconta, si è regalata un weekend a Londra con due amiche del cuore per fare il punto sulla loro situazione sentimentale. “Che cosa ci siamo dette? Che trovare l’amore è difficile”.

Eh sì, cara Mari, è difficile. In confronto, riformare il Senato potrebbe sembrarti una passeggiata. Soprattutto se parti con una “bozza” che prevede matrimonio e tre figli, in onore della concretezza che rivendichi come valore di questo “governo dei giovani, che sta facendo ciò che per trent’anni nessuno ha fatto”.

Insomma, ci sarà pure qualche maschio coraggioso che vorrà impalmare una così fascinosa single. Perché dovrebbe farlo? Per almeno tre motivi.

Primo, perché è molto bella, su questo non si discute. Di una bellezza purissima, fine, elegante ma non altezzosa, capace di passare con disinvoltura dal tacco dodici al jeans casual, tipo ragazza carina dei boy scout.

Secondo, perché a soli 33 anni è già al top della carriera politica, deputata al Parlamento e ministro per le Riforme costituzionali, insomma strada professionale spianata e buona sicurezza economica.

Terzo, perché ha fretta, pensa “di essere già in grave ritardo” sulla tabella di marcia dei tre figli che desidera, e quando una donna ha questo tipo di fretta è portata a commettere errori in fatto di uomini.

Vorremmo quasi augurarle di commetterlo qualche errore, che scompigli un po’ la sua espressione da Madonna del Quattrocento e la renda un po’ più spettinata, più intensa, più vera. Con molto affetto.

twitter: @eli_grandi

Correlati