Candid camera

22 Gennaio Gen 2017 1136 22 gennaio 2017

Melania, la fata turchina di DJT

  • ...

L’abito azzurro-cielo è morbido e soffice come se non avesse cuciture, come se un panno si fosse animato grazie a un incantesimo per poi avvolgersi magicamente intorno al corpo perfetto di Cenerentola, nel giorno della sua consacrazione a First Lady della Casa Bianca. E’ un azzurro da fata, da Fata Turchina, creatura evanescente che sembra ora restituire a Donald J. Trump (DJT) la fortuna che lei stessa ha ricevuto. Se insieme a lui ha agguantato lo status di miliardaria newyorchese, con infinite luminose giornate da spendere tra fitness, cosmesi, sartorie di lusso e allevamento del malmostoso rampollo Brannon, è però insieme a lei che DJT assurge all’inaudito ruolo di capo del mondo, insieme a questa fata enigmatica che gli regge la Bibbia come una valletta timida e silenziosa, a dispetto della prorompente bellezza.

Nelle moltissime foto dell’Inauguration Day, ma anche in tante altre scattate durante la campagna elettorale, lui non la guarda quasi mai, mentre lei lo osserva da buona distanza con un sorriso ambiguo da Gioconda leonardesca, questo suo Pinocchio invecchiato e bolso che ne combinerà un sacco, perché non ascolta nessuno, tanto meno lei, che infatti tace, tutta concentrata nel suo passo felino da mannequin, mentre gli cammina accanto verso la gloria e verso la Storia.

Se per Obama “mia moglie è stata la mia migliore amica”, ha detto di Michelle in uno dei discorsi di addio, cosa sia e cosa rappresenti Melania per Trump è un mistero. Per ora, solo una fata della fortuna che con la sua polverina magica ha favorito l’inimmaginabile elezione di Donald al comando degli Stati Uniti d’America. Potrà mai uscire dal ruolo di meravigliosa decorazione della vita di lui, al pari dei marmi e degli stucchi dorati che rivestono il loro gigantesco appartamento nella Trump Tower, oggetto dei soli sguardi privati del suo marito-sultano? Potrà mai cominciare ad avere dei suoi pensieri, opinioni, progetti, e persino a parlare, a dire la sua?

Sarà rimasta sorda e cieca davanti alle centinaia di migliaia di donne che hanno invaso Washington e altre grandi città del mondo per dire che i diritti non si toccano, che indietro non si torna? Anche Melania, ormai, può andare solo avanti. Abbandonare Pinocchio al suo entourage di Gatti e di Volpi. Diventare, da fata evanescente, una donna vera, capace di mettersi in ascolto del mondo. E usare talvolta la sua bacchetta magica, di nascosto da DJT, per raddrizzare qualche stortura, ammorbidire la tracotanza, proteggerci da Mangiafuoco.

Twitter @eli_grandi

Correlati