Cave canem

22 Ottobre Ott 2014 1830 22 ottobre 2014

Canta che impari! Renzo Arbore docet

  • ...

«Insegniamo la lingua italiana con De Andrè, Gaber e Battisti» questa è la proposta di Renzo Arbore, per insegnare la lingua italiana agli stranieri. Proposta fatta durante gli Stati generali della lingua italiana a Firenze, in corso di svolgimento in questi giorni.

La ricetta alla Arbore è utilizzare le canzoni per insegnare la lingua, invece per il ministro dell'Istruzione Giannini: «Non basterà essere italofoni per insegnare la lingua italiana, ci sarà un ruolo per la formazione di insegnanti qualificati nella riforma».

Però a pensarci bene la provocazione di Arbore ha un suo fondamento. Basta pensare a come ognuno di noi ha più o meno appreso le lingue durante il periodo scolastico. Le ore di grammatica studiate sui libri erano noiose e soporifere. L'approccio alla lingua con la proiezione dei film in lingua originale e delle canzoni è più appetibile e coinvolgente, soprattutto per i più piccoli. E poi con le canzoni e film si imparano tanti modi di dire di un idioma.

Del resto alcuni già lo fanno. Alcune madrelingue, soprattutto inglesi, che girano per le scuole italiane propongono il testo di una canzone, di capirlo e poi di cantarlo per far divertire i ragazzi imparando.

Poi certo un po' di grammatica se la devono sorbire tutti per i fondamenti, ma non è vietato divertirsi mentre si impara.

Chissà se gli insegnati seguiranno il consiglio di Arbore e soprattutto che canzoni sceglieranno, se contemporanei o i classici che suggerisce il cantautore napoletano.

Tw @sala_cla