Dentro la costituzione

5 Gennaio Gen 2017 1124 05 gennaio 2017

I regali del 2016

  • ...

Il 2017 è appena iniziato e può essere simpatico ripensare ad alcuni dei regali del 2016.

Il referendum è stato un bellissimo gioco di ruoli.

Abbiamo giocato per mesi e mesi. Alcuni di quelli che hanno perso avevano detto che non avrebbero giocato più. Al contrario vogliono tornare a giocare e vogliono subito la rivincita. Giocheremo ancora.

L’italicum si è rivelato un regalo non riciclabile.

Non lo vogliono più neppure quelli che l’hanno confezionato. Non è stato neppure scartato e dicono che non può funzionare.

Il jobs act si è rivelato un regalo con il quale è difficile divertirsi in tanti.

Pochi si sono divertiti, molti altri invece si sono sentiti “giocati”. Qualcuno pensa di provare a riciclarlo ma non sa dire come.

La prescrizione.

Questo è stato un vero regalo, un’autentica sorpresa. Dall’inizio del 2016 ci avevano detto che l’istituto sarebbe stato modificato entro l’estate. L'autorevolezza delle fonti aveva preoccupato la stragrande maggioranza dei cittadini per il pericolo che prendesse corpo il giustizialismo e aveva preoccupato anche quella sparuta minoranza di corrotti, politici e non politici, adusi ad usufruire della prescrizione per lenire sofferenze conseguenti a distorte interpretazioni di comportamenti eticamente non condivisi da tutti. L’anno è trascorso e così tutti, corrotti e non corrotti, possono brindare ad una promessa non mantenuta, nell’attesa di godere della prescrizione e dei suoi benefici effetti nella lotta al giustizialismo.

Il rassicurante carbone nella calza del 6 gennaio possa essere di buon auspicio per il 2017.

Correlati