Diplomaticamente

11 Giugno Giu 2012 0955 11 giugno 2012

Monti. Arcano Spagna

  • ...

Sabato si è riunito l'Eurogruppo, cioè i Ministri economici dell'euro-zona.
All'ordine del giorno la crisi bancaria spagnola, cifrata dal Fondo Monetario Internazionale in un fabbisogno di ricapitalizzazione di almeno 40 miliardi di euro con il rischio di un pernicioso contagio su scala europea e forse internazionale; il dilemma se recapitare questi denari direttamente alle banche iberiche, sgravandone della responsabilità il governo spagnolo, ovvero dandoli al governo perchè li destini a sua volta alle banche interessate, pagandone però un prezzo in termini di politica di spesa pubblica.
Problema: il rifiuto del Primo Ministro spagnolo Rajoy di chiedere formalmente aiuto all'Eurogruppo: per orgoglio nazionale e per non doversi esporre all'obbligo di una salata contropartita, soprattutto a richiesta della Germania.
L'ha spuntata Rajoy giocando abilmente proprio sulla paura del contagio e dall'esposizione delle banche tedesche e francesi sul sistema bancario spagnolo.
E' stato infatti "costretto" a chiedere un aiuto – ciò che sarà formalizzato non appena sarà quantificato il fabbisogno - da un Eurogruppo voglioso di asscurarglielo a condizioni tutto sommato assai blande e comunque nel senso auspicato da Rajoy.
La somma che sarà messa a disposizione potrà raggiungere i 100 miliardi di euro e andrà al Fondo per la ristrutturazione delle banche: non al governo di Madrid che pertanto dovrà accettare solo il monitoraggio e non subire l'onta del commissariamento.
Mi unisco al commento di Michele Serra sull'amaca di domenica per riflettere sul fatto che quando ci sono a rischio le banche i soldi per salvarle si trovano e in quantità di tutto rispetto.
Quando sono gli Stati e/o i cittadini, allora la musica cambia completamente: misteri della finanza o gerarchia dei poteri in gioco?
Mi si dirà che il mio è un esercizio di banale qualunquismo.
Sarà pure, ma le apparenze ci sono tutte. E sono aggravate dalla circostanza che mentre "l'operazione Spagna" richiederà all'Italia garanzie per circa 40 miliardi, il "decreto cresci Italia" del Ministro Passera vedrà la luce, se tutto va bene, alla fine della prossima settimana e sarà in ogni caso ridimensionata nella sua portata per ragioni di .........copertura finanziaria. E non per miliardi, bensì, a quanto pare, per 100/200 milioni!!
L'austero Monti, il pattinante Passera o il grigio Grilli dovrebbero avvertire l'esigenza di spiegare questi arcani con parole comprensibili anche ai non economisti e ai non banchieri.

Correlati