Diplomaticamente

6 Febbraio Feb 2015 1042 06 febbraio 2015

Tunisia nuovamente all'avanguardia

  • ...

La Tunisia ha un nuovo governo, frutto delle recenti elezioni politiche dalle quali è uscita vincitice la formazione occidentalizzante di Nidaa Tunes e perdente l'islamica Ennahda che comunque si è saldamente mantenuta al secondo posto.

La notizia sarebbe interessante ma non più di tanto, visto che questo piccolo paese a noi tanto vicino ci ha abituato ad una specifica esemplarità nel mondo arabo. E in effetti i nostri organi di informazione lo hanno praticamente ignorato. Eppure si tratta di un fatto che merita di essere sottolineato perchè dopo una fase piuttosto laboriosa, il Premier incaricato, Habib Essid, ha deciso di includere nell'Esecutivo anche Ennahda.

Ha assegnato a questa formazione un solo Dicastero, ma strategicamente importante come lo è il 'Lavoro' in quel paese dalla dilagante disoccupazione Scelta saggia e realistica a mio giudizio, non solo perchè iniziare un percorso governativo che si prospetta molto difficile per le difficoltà socio-economiche e di sicurezza in cui versa la Tunisia con Ennahda all'opposizone sarebbe stato rischioso, ma anche perchè Ennahfa rappresedenta un blocco sociale che sta risentendo in maniera del tutto particolare le difficoltà e le sfide del momento. E poi è la conferma fattuale di un assunto che molti mettono ancora in discussione e cioè la compatibilità con la democrazia praticata e non solo annunciata di una forza politica che si ispiri alla matrice islamica.

E' pur vero che la Tunisia non è un paese islamico peculiare, ma il suo esempio può fare proseliti. Ed è vero che Ennahda, che pure si ispira alla Frtellanza musulmana, è formazione caratterizzata da una forte specificità, ma vi sono altre formazioni del mondo arabo che ne possono trarre ispirazione.

Insomma è una buona notizia che mi induce a fare tutti i miei più sinceri auguri al nuovo governo tunisino.

Correlati