Diplomaticamente

29 Maggio Mag 2016 1048 29 maggio 2016

L'Italia ufficiale ai piedi dei marò

  • ...

Povera Italia! Cambiano i governi ma si continuano a fare le stesse rappresentazioni, che dire umilianti è generoso eufemismo.

Mi riferisco al fatto che ben due Ministri del governo Renzi, Paolo Gentiloni degli Esteri e Roberta Pinotti della difesa si sono recati all’aeroporto di Fiumicino per dare il benvenuto a Salvatore Girone, Pinotti lo ha addirittura stretto …..in un lungo abbraccio. Evidentemente non bastava l’aver usato un aereo per portarlo a Fiumicino e un altro per trasferirvi i suoi familiari.

Assicuro chiunque legga queste mie righe che non ho assolutamente nulla, ma proprio nulla contro questo militare, così come non ho assolutamente nulla contro il collega Massimiliano Latorre. Anzi, mi sono sentito a loro molto vicino per tutto il lungo, troppo lungo tempo trascorso dal giorno in cui scambiandoli per pirati hanno ammazzato due pescatori, per il trattamento che è stato loro riservato dalla giustizia indiana e per la pessima gestione del loro caso da parte delle autorità italiane.

Ma ciò nulla toglie al fatto che la condotta tenuta nei loro confronti dalle nostre autorità, da quelle governative a quelle istituzionali, ahimè anche al più alto livello, mi è risultata in passato e mi risulta adesso inspiegabile e comunque irrispettosa nei riguardi dei cittadini italiani. Di quelli per bene, in particolare.

E allora mi chiedo, forse ingenuamente, che cosa abbiano mai fatto per meritare tanti gesti di ammirato ossequio? E mi chiedo ancor di più che cosa abbia indotto tante autorevoli esponenti della nostra dirigenza pubblica per sentirsi obbligati a tanto devoto slancio?

Forse perché Girone e Latorre sono testimoni viventi degli errori di chi era chiamato a garantire loro un processo rapido e giusto?

Forse perché queste nostre autorità hanno talmente poco da fare da potersi distrarre dalle loro obbligazioni?

Forse per mostrare al mondo come l’Italia difende comunque e sempre i suoi cittadini all’estero?

Forse perché questi nostri militari sono utili elettoralmente?

Lascio a chi mi legga la risposta. Da parte mia voglio solo sperare che si ponga fine a queste esibizioni che non illuminano la nostra bandiera e si eviti di far salire i nostri due militari sul palco d’onore del 2 Giugno.

Correlati