Driver&Biker

1 Marzo Mar 2017 1647 01 marzo 2017

​Hyndai Ioniq, l'ibrida ora è anche divertente

  • ...

È in fermento il settore delle ibride, le auto che al motore termico ne abbinano uno elettrico, sfruttando l’abbinamento dei due sistemi. Anche i coreani di Hyundai hanno voluto entrare nell’agone e lo hanno fatto con la Ioniq, che è disponibile in versione elettrica pura e ibrida plug-in, cioè con motore termico, elettrico e spina per la ricarica delle batterie. Noi abbiamo avuto modo di provare l’ibrida, versione che dovrebbe incontrare maggiormente i favori del pubblico italiano, visto che si comporta come una tradizionale auto a benzina, senza richiedere cavi e colonnine.

La linea è piacevole e trasmette vivacità: i progettisti non hanno cercato solo il miglior Cx, cioè l’indice di penetrazione aerodinamica, che è pur sempre di 0,24, come quello della rivale Toyota Prius. Gli interni sono eleganti e di ottima qualità (solo i pannelli porta sono in plastica rigida); bella la linea blu che circonda il display centrale (5 pollici Tft ad alta risoluzione, oppure, optional, 8 pollici capacitivo), affiancato dalle bocchette della climatizzazione. Lo spazio a bordo non manca, con numerose possibilità di regolazione del posto guida. Sotto i sedili posteriori si trova la batteria con polimeri agli ioni di litio dalla capacità di 1,56 kWh: essa alimenta il motore elettrico che lavora insieme a un 1.6 benzina Gdi 4 cilindri a iniezione diretta; l’abbinamento sprigiona una potenza di 141 cv e 265 Nm di coppia massima, consentendo una velocità di punta di 185 km/h, e consumi dichiarati che partono da 29 km/l (la media da noi rilevata è di circa 22 km/l).

Quello che più ci è piaciuto è il cambio, un doppia frizione con sei rapporti, che ha mostrato un funzionamento molto fluido e rapido: abbinato alla coppia a disposizione, consente scatti quasi da sportiva al semaforo; non a caso la Ioniq offre due modalità di guida, Eco e Sport, con la seconda più aggressiva e divertente. Neutra nelle curve, la Ioniq affronta le buche cittadine con disinvoltura e viaggia in autostrada proteggendo bene i passeggeri dal rumore esterno. La Hyundai Ioniq ha un listino che parte da 29mila euro e offre una garanzia di 5 anni a chilometraggio illimitato (8 anni o 200.000 km le batterie).

Correlati