European Civis

14 Aprile Apr 2013 1915 14 aprile 2013

ITALIA AL CONTRARIO

  • ...

L'EFFETTO PERVERSO DEL CONTROLLO DELL'INFORMAZIONE. Grazie al bombardamento mediatico con cui si insiste sulla proposta di un governo delle grandi intese (inciucio), credibile e semplice da percepire, ma priva di fondamento, e' nato un sentire comune, soprattutto tra i miei amici dell'area di centrodestra ed anche alcuni del centrosinistra:


  • il PDL è l'unico partito che fa una proposta spendibile subito, nell'Interesse dell'Italia;

  • Bersani deve andarsene, ha fatto perdere tempo prezioso;

  • Renzi è l'uomo adatto a governare;

  • La7 è una televisione indipendente.


Bersani a casa? Perché non Berlusconi? Bersani ha partecipato, con merito, all'unico governo che ha operato nell'interesse della Nazione durante gli ultimi venti anni: il primo Governo Prodi.
Sul PDL che fa una proposta nell'interesse del Paese, stendiamo un velo pietoso.
Berlusconi ha governato da Presidente del Consiglio in svariate legislature, distinguendosi per non aver mantenuto nessuno degli impegni assunti. Ricordiamo il Contratto con gli italiani firmato nella trasmissione Porta a Porta, in cui egli si impegnava a dimettersi se non avesse mantenuto, in tempi brevi, almeno due dei suoi impegni. Ne ricordo qualcuno, tra quelli non mantenuti, ovviamente:

  • riordino della Pubblica Amministrazione,

  • riforma fiscale (tre aliquote),

  • le sue capacità imprenditoriali messe a disposizione dell'Italia (durante il periodo di impegno politico, il suo patrimonio si è quintuplicato, mentre l'Italia sta annaspando),

  • le grandi opere (quali?),

  • “via i politicanti di professione” (seguono i suoi primi vent'anni di carriera politica).


Cerco di ricordare qualche impegno di B. preso con gli Italiani in quell'occasione e poi mantenuto: … ? Ma non ne trovo!
Gli elettori di centrodestra ammirano Renzi? Se lo prendano, insieme con D'Alema! Che ognuno trovi la sua giusta collocazione politica.
La7 è una televisione indipendente? Se ne accorgono ora che La7 è stata assorbita dall'impero mediatico dominante? Mentre, prima dell'avvento di Mentana e Cairo cos'era: una spina nel fianco? Una fonte di disinformazione?
MONTI E' SCOMPARSO. Che fine ha fatto? Ora che potrebbe dare una svolta alla Politica italiana! Craxi con il 9% dei suffragi ha governato l'Italia. Perché si defila? Sindrome da Benedetto XVI? (Con il dovuto rispetto per entrambi.) Spero invece, che partecipi attivamente alla rinascita del Paese.
IL MALE CHE AFFLIGGE L'ITALIA. La concentrazione mediatica impedisce la Libertà di Informazione. Il Popolo Italiano è sottoposto ad un continuo lavaggio del cervello, essendo influenzato nelle sue opinioni, che non riesce a formulare liberamente. Non si tratta di fantasia, se tutti i paesi civili del mondo hanno regolamentato la libertà di informazione con leggi severissime. Vedi gli Stati Uniti D'America, dove, Bush padre non poteva essere eletto Presidente degli USA, dopo Reagan, sino a quando la moglie non si fosse liberata di una quota di proprietà di un giornale locale. Come dire, facendo una similitudine fantascientifica, che Berlusconi non sarebbe stato eletto sino a quando, lui niente informazione ovviamente, Veronica Lario non avesse ceduto la sua quota di società di un giornale regionale.

Un esempio del potere dell'informazione? In Germania un Ministro in carica si è dimesso immediatamente, non appena si è scoperto che aveva copiato un pezzo di tesi ai tempi dell'università. Noi sorridiamo per questo, mentre i tedeschi rimangono seri al pensiero che quell'uomo era stato eletto per amministrare gli interessi dei cittadini. Chi poteva più garantire che egli non avrebbe approfittato della sua posizione per scopi personali, una volta al potere? L'uomo è corruttibile sotto tutte le latitudini, ma una volta scoperto via, non deve più amministrare i beni pubblici.
Da noi invece, colui che controlla l'informazione è riuscito ad ottenere lo slittamento della sentenza, evidentemente di condanna, a dopo le elezioni ed ora, in quanto Senatore della Repubblica, non si presenta al processo, secondo un teatrino ben conosciuto, né lui, né i suoi avvocati, anch'essi in Parlamento, né Ruby, convocata evidentemente ad effetto e non per testimoniare. Infatti, invece di presentarsi in tribunale è stata scoperta a spasso per il mondo in alberghi a 5 stelle.

E noi? Veniamo distratti in mille modi. Che ne pensate del TgCom somministrato durante le pause pubblicitarie dei film, quando l'attenzione è massima e la capacità di critica minima?

Un altro esempio, che è una prova? E' bastata una trasmissione di Report su Di Pietro per sbriciolare, nel giro di pochi attimi, la credibilità di un politico e dissolvere un partito. Perché? Naturalmente perché tra gli spettatori di quella trasmissione vi erano anche gli elettori dell'IDV. Mentre invece, Berlusconi riesce a sopravvivere ai servizi di Report, che denunciano in modo documentato i suoi misfatti, in quanto i suoi elettori non guardano quella trasmissione, ma le innumerevoli altre che sono a lui favorevoli.

Berlusconi ha controllato sino ad oggi, anche durante il Governo Monti, il 60-80% dell'informazione italiana (Mediaset Mondadori, quotidiani, più buona parte della RAI, per legge), in pratica migliaia tra giornalisti, opinionisti, conduttori di programmi di intrattenimento, scrittori.

Conseguenza di ciò? Dopo essere stato deposto dal Presidente della Repubblica, Berlusconi si è defilato dalla scena politica inseguito dalle esecrazioni degli italiani. Ha conservato però la maggioranza in Parlamento ed il controllo dell'informazione (compresa la RAI), con cui ha condizionato l'operato del Governo Monti. Dopo un anno B. è ritornato, si è presentato come “l'uomo nuovo” ed ha scaricato la colpa della crisi su chi ha salvato l'Italia dal baratro, ma non ha potuto promulgare, impedito dal Parlamento, quelle leggi che avrebbero reso l'Italia un paese moderno, come la riforma fiscale e la legge anti corruzione. E' pazzesco, ma Berlusconi è risultato credibile, ottenendo 10 milioni di voti e risalendo in testa ai sondaggi. Come è possibile?

Gli italiani sono cretini? Non lo penso affatto. Credo, invece, che il Popolo Italiano sia uno dei più brillanti al mondo, senza togliere meriti agli altri. E' però necessario ripristinare la libertà di informazione per consentire ai suoi cittadini di pensare liberamente e decidere in base alle proprie opinioni, con la possibilità di concretizzarle. Allora essi si sveglieranno da uno stato di ipnosi e si accorgeranno, d'incanto, che non hanno votato i propri delegati in Parlamento, ma che hanno messo solo una croce su un simbolo e consegnato l'Italia a pochi dirigenti di partito. Allora usciranno da un incubo e si accorgeranno di non trovarsi più in Democrazia, ma in uno Stato Oligarchico, avendo fatto, con il Porcellum, un bel salto indietro nel tempo.

L'ITALIA A TESTA IN GIU' E GAMBE IN ARIA. In un periodo di crisi economica che interessa l'Occidente, l'Italia cammina sulle mani mentre tutti gli altri paesi corrono. Qual è la causa? Qual è il Male che la devasta?

Correlati