Giovani di spirito

27 Ottobre Ott 2016 1735 27 ottobre 2016

Sta arrivando l’influenza

  • ...

Qualche settimana ancora e comincerà davvero a fare freddo. E con l'abbassamento delle temperature arriveranno i cosiddetti malanni di stagione: raffreddore, febbre, mal di gola, mal di testa. Facciamo un po' di chiarezza e diamo qualche consiglio per affrontare in salute l'inverno.

Perché i virus colpiscono di più nella stagione invernale? È colpa degli sbalzi di temperatura: quella differenza, che a volte ci coglie impreparati, fra il caldo degli ambienti esterni e il freddo che troviamo per strada. Per questo è importante vestirsi “a strati”, così da avere la giusta copertura a seconda della temperatura. E lavarsi spesso le mani in modo da abbassare il rischio di contagio.

Se si ha la febbre alta e il naso chiuso è sempre influenza? I virus che circolano sono molti, oltre 250, ma solo alcuni causano l'influenza. Gli altri danno luogo a sindromi cosiddette para-influenzali, con sintomi più lievi. L'influenza, invece, si riconosce perché la febbre sale sopra i 38°C e ci si sente molto spossati, con dolori muscolari, tanto da dover rimanere a letto.

Come sarà quest'anno l'influenza? Più forte di quella dell'anno scorso, perché i virus sono diversi da quelli che sono circolati la scorsa stagione. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha previsto la presenza dei virus A/Hong Kong/4801/2014 (H3N2) e B/Brisbane/60/2008, che l'anno scorso non c'erano. Questo vuol dire che siamo più esposti al contagio perché, anche chi si è vaccinato l'anno scorso, non è stato immunizzato contro questi virus.

Come ci si protegge dall'influenza? Con il vaccino. Perché le nuove varianti sono inserite nella composizione vaccinale suggerita per il 2016-2017 e quindi i vaccini disponibili assicurano protezione sia contro l'influenza scatenata dal tipo A, caratterizzata da sintomi pesanti soprattutto negli anziani, sia da quella causata dal tipo B, che provoca forme più lievi.

@preglias

Correlati