Glam of Com

25 Settembre Set 2014 1507 25 settembre 2014

La donna, le stringate e il suo cognome ai figli

  • ...

La donna mette le stringate ai piedi. La scarpa che dagli anni'30 è simbolo del look maschile formale per eccellenza, diventa oggi oggetto della nuova femminilità. Quella indipendente, forte. La stringata è molto più che la scarpa più indossata del momento. Come la giacca maschile che Giorgio Armani immaginò per la donna nel 1975, lasciando così la sua firma nella storia del movimento femminista, le stringate arrivano come ciliegina sulla torta a suggello del nuovo ruolo della donna nella società.

Detta così sembra forse troppo semplicistico, ma le battaglie femminili, semplici non lo sono mai state. La donna dei nostri giorni è mamma, manager, casalinga, moglie o compagna. Molto spesso porta avanti da sola la famiglia senza tralasciare nessuno dei suo altri numerosi impegni. E' così da tanto, in alcuni casi da sempre. Ma la nostra società maschilista fino all'osso non ci consentiva di vederlo o di ammettere a noi stessi la realtà dei fatti.

E mentre le donne, già proiettate appieno nella fredda stagione invernale, popolano le città, gli uffici, i supermercati, i centri estetici, l'asilo o la scuola dei loro bambini, la metro o il tram con nuovissime e lucide stringate ai piedi, abbinate a gonne a ruota e a morbidi capelli medio lunghi freschi di presentazione alle ultime sfilate, la Camera approva il testo sul doppio cognome.

Dopo numerosi richiami all'Italia, da parte della Corte Europea dei Diritti dell'Uomo, a causa di una legge frutto del nostro retaggio patriarcale che prevede l'obbligo del cognome paterno, la Camera ha votato in questi giorni a favore della libertà di scelta: alla nascita, il figlio potrà avere il cognome del padre o della madre o i due cognomi, secondo quanto decidono insieme i genitori.

Una grande conquista per la donna. Un altro passo avanti per la società, verso la parità dei sessi e la responsabilità genitoriale. Ora la legge attende l'esame del Senato, che deciderà se confermarla o 'affondarla'. Ma che la approvi o no...le stringate ai piedi, le donne, le hanno già messe.