Glam of Com

23 Ottobre Ott 2014 1516 23 ottobre 2014

La moda non ha limiti...Ha Ha

  • ...

Quando indossiamo un abito non possiamo fingere di essere al di fuori della realtà. Perchè che ci piaccia o no è sempre con noi, ci circonda e ci appartiene, come i nostri problemi e le nostre esigenze. E se è vero che la moda è di tutti e per tutti, allora Ha Ha ha fatto la cosa giusta. Il designer giapponese, in arte Ha Ha come il primo suono che emette un neonato, ha presentato alla Mercedes Benz Fashion Week di Tokyo una moda a misura di realtà. Pensando all’estate 2015, la sua passerella è stata un inno alla moda senza barriere, ideologiche e stilistiche. Ha Ha ha vestito persone in sedia a rotelle con abiti kimono in morbido cotone, candidi nei toni del bianco e blu e comodi abbastanza da potersi lasciare andare ai trend del momento senza dover fare i conti con la convivenza assieme ad una sedia. E poi le donne incinte, ha pensato anche a loro. E poi ancora, ha pensato alle donne in lutto. Perché purtroppo la vita, in alcuni momenti, ci riserva anche questo. Diciamoci la verità: a guardare bene la collezione, le linee degli abiti non sono innovative e per nulla eccezionali. Si tratta per lo più di kimoni e vestitini a trapezio in una palette di colori che non si discosta dai classici bianco, nero e blu. L’eccezionalità sta nella capacità del designer giapponese di aver avuto il ‘coraggio’ di guardare in faccia alla realtà. Che non è così scontato. Abituati a modelle filiformi che sembrano fatte di celluloide, splendide certo ma non troppo veritiere, far sfilare la vita quotidiana, quella di tutti, con annessi problemi e situazioni di ogni genere, è la vera essenza della moda. E Ha Ha, latente in originalità, classe ed eleganza delle sue creazioni, ha forzato la mano, ha fuso la moda con la più vera (e volte cruda) delle realtà, e con un escamotage che si scrive ‘provocazione’ ma si legge ‘normalità’, ha colto nel segno.