Gufi da Hogwarts

10 Novembre Nov 2012 2353 10 novembre 2012

Donne che stanno con dei cretini

  • ...

Come direbbe un mio amico: parliamoci chiaro.
Ci sono un sacco di donne che stanno con dei benemeriti cretini e si fanno pure trattare a pesce in faccia.
Ci siamo passate tutte. 


Il meccanismo che solitamente ci frega è quello del io sono figa e tu no. Oppure io sono insicura e vedo qualcosa di buono anche in te che in realtà sei un pirla.
Basta fare mente locale di tutto ciò che è successo a noi stesse o alle nostre amiche per disegnare una vera e propria casistica della carità-a-doppio-taglio amorosa.

Per esempio, la timida e l'outsider.
Si incontrano a una cena di amici di amici, lei arrossisce facilmente. Lui è fondamentalmente uno sfigato che gesticola troppo e si muove a scatti sudacchiando pure un po': punta tutto su un improbabile, fastidioso ed esagerato umorismo. Bazzica con un gruppo di babbi di cui è il leader.
La storia inizia con lui che ci prova e lei che un po' lo schifa e un po' è attratta da quest'uomo obiettivamente inferiore ma che riesce ad esercitare un'autorità nel suo piccolo mondo di outsider.
Finisce che si innamorano e lei si sottomette naturalmente al volere e allo stile di vita di lui. Lei riesce a sostenere la situazione per anni perché nel suo cuore sa di essere superiore e pensa di poter recuperare potere con un solo movimento sensuale del collo.
E in effetti succede ma questo non la salva da sessioni di 'sto lontano dallo stress, fumo un pò e dopo gioco a Pes' in vacanza in riviera romagnola. Nel 3 stelle a pensione completa. Sesso? Dopo cena per 10 minuti.

Altro esempio, la faccia da buono e la star.
Lei ha visto in lui una persona comprensiva e  intelligente. Tutto meno che uno sciupafemmine. Si sente padrona del suo mondo ed è pronta a lasciarsi andare con qualcuno che (pensa, stupida!) non le farà mai del male ma che comunque sa il fatto suo e per questo è interessante.
Invece lui si rivela un egoista di prima categoria, pronto ad aiutarla solo per il gusto di sentirsi indispensabile e contemporaneamente odiando il fatto che lei, la star che tanto lo aveva attirato, possa avere dei lati deboli e tendenti alla dipendenza amorosa.
E cosi partono giorni ad aspettare SMS che non arrivano e serate rovinate perchè lui pacca all'ultimo.  Lei reclama attenzione in malo modo, dopo tutto è una star.
Lui allora se ne va per la sua strada. Lei si sente in dovere di organizzare una serata 'sole donne' riparativa. Sesso? Ottimo-struggente perché c'è sempre quel non so che di instabile nella relazione.
Parentesi: ( la girls night è una delle cose più tristi di sempre perchè il fatto di doverle dare un nome proprio è indice della rarità dell'evento. Se esci con le tue amiche anche solo 5 volte all'anno perché magari vivete tutte in posti diversi non c'è certo bisogno di dire che partecipi a una serata tra donne. Vedi le tue amiche. Ed è come vi foste incontrate anche il giorno prima. Nulla di eccezionale. Punto).

Ultimo esempio, il più classico: il playboy ignorante e l'eterna studentessa.
Lui fa una corte spietata, lei è attirata dal brivido ma sa che il solo sesso non la fa sentire a suo agio.
Ovviamente finiscono a letto insieme. Per lei è una botta di vita ma in 3 secondi si innamora. Scopre che lui vede altre ragazze e gli chiede una relazione monogama.
Lui non ne vuole sapere ma riesce a persuaderla a fare sesso per almeno altri 6 mesi. Grazie alla sua incredibile ars amatoria finiscono in un motel con il letto rotondo e lo specchio sul soffitto: qui lui le propone di andare a trans insieme (sì, posso sentire che state trattenendo il respiro dallo shock a questo punto).
Sesso? Penso di avere già descritto l'esplosività intrinseca della faccenda.
Epilogo: non preoccupatevi che c'è sempre un picco di assurdità che vi aiuterà a chiudere storie malsane.

...il fatto è che impazziscono non appena si trovano per le mani una che obiettivamente ha una vita sociale e un modo di fare più brillante. Chi? Gli uomini ovviamente, quelli che non sono considerati dei vincenti mascalzoni dagli altri maschi e magari sono pure un po' bruttini.
E alla fine è forse meglio un playboy dichiarato (senza trans, grazie) che qualcuno che ti sembrava tanto innocuo quanto interessante e invece si rivela un perfido menefreghista o un completo idiota e anche un po' rozzo.
Un vero e proprio cretino.

Ma prima o poi una di queste situazione è capitata a tutte. O capiterà, è bene che ne siate consapevoli.
Ce ne vergogniamo ma incredibilmente sappiamo che potrebbe succedere ancora.
Sesso? Sì, grazie. Ma che fatica.

Correlati