Italy Today

6 Giugno Giu 2014 2359 06 giugno 2014

Navigare con Postemobile

  • ...

Ormai internet Mobile è diventato per gli italiani uno strumento indispensabile, ma in Italia si stenta a valorizzare e potenziare questa realtà, ai piani tariffati con minuti illimitati si affiancano gli SMS che sono ormai preistoria per gli utilizzatori esperti ma sul fronte internet mobile, tutti fanno a gara, propinando piani tariffari con internet illimitato !

Illimitato si, ma solo a parole , difatti tutti i piani tariffari riportano la dicitura sino a tot gigabit, chi ne da 1 chi 2 chi 10 superati questi, la velocità di navigazione diventa impraticabile perché si passa da H+ a 32 o 64 Kbs.

Come tutti sanno ormai la velocità della rete internet aumenta sempre di più proprio per fruire dei contenuti web sempre più esigenti, si stenta a navigare o a messaggiare con il 3g figuriamoci con 32 o 64 K.

Purtroppo uno dei grandi operatori italiani che potrebbe cambiare le cose e cioè Postemobile, resta ancorato a modelli arcaici , pur proponendo offerte voce molto concorrenziali.

Mi riferisco ai 50,41 cent. a megabit utilizzati in extra soglia!!!!! proprio come riportato nelle note contrattuali presenti sul sito di Postemobile (Superata la soglia di 1GB/mese o 2GB/mese il costo di navigazione è di 0,41 cent/MB con tariffazione in base ai reali KB consumati).

Appare chiaro che il quadro italiano sotto il profilo della telefonia è davvero desolante, faccio riferimento a ciò che offrono gli operatori internazionali oltralpe che con tariffe minime danno minuti illimitati e un grosso quantitativo di traffico internet senza EXTRA SOGLIA.

Purtroppo noi dimentichiamo di essere in Italia e non in Europa, le compagnie italiane che operano all’Estero spesso offrono tariffe molto più concorrenziali di quelle offerte agli stessi italiani, segno di una mancanza di rispetto verso coloro che rappresentano il maggior numero di consumatori a confronto degli altri paesi.

E’ possibile che un colosso come Poste Italiane sia capace solo di partorire un topolino?

Mi sarei aspettato da questa grande compagnia più idee, innovazione e solidarietà, mancano offerte a tutto tondo, proposte che possano offrire al cliente una serie di servizi e bonus innovativi, ma mi rendo conto che c'è bisogno ancora di lavorare molto, anzi, qualche idea a Poste Italiane potrei fornirgliela io di sicuro saprei fare meglio e saprei centrare l’obiettivo sbaragliando la concorrenza con idee innovative che possano cambiare le regole del gioco.

Ho deciso di parlare con forza di questo argomento proprio per dare una scossa alla Compagnia italiana che sta facendo passi avanti importanti ma resta ancorata sulla mobilità a idee troppo limitate.

Correlati