L'Opinabile

16 Settembre Set 2013 1846 16 settembre 2013

Renzi o Grillo? I 5 Stelle preferiscono il sindaco di Firenze

  • ...

I grillini vogliono Matteo Renzi presidente del Consiglio. È quanto si evince dal sondaggio realizzato da Demos per Repubblica. Stando a quanto riportato dall'istituto demoscopico, infatti, il 40,9% degli elettori del Movimento 5 Stelle dichiara di volere Renzi premier. Sarebbe quindi smentita la teoria secondo la quale Renzi porterebbe il Pd alla vittoria pescando nel bacino elettorale del Popolo della Libertà.

Non che agli elettori berlusconiani non piaccia il sindaco di Firenze: il 19% degli intervistati che si riconoscono nel partito del Cavaliere, infatti, dichiara di volerlo alla guida del Paese. Una percentuale tutt'altro che indifferente, soprattutto se confrontata con quel 21,8% che si esprime a favore di Angelino Alfano. L'ipotetica candidatura del delfino di Berlusconi, insomma, continua a non risultare credibile agli dell'elettorato di centrodestra che continua a preferirgli l'attuale leader. Che, infatti, mantiene il primato dei consensi pidiellini attestandosi sul 33.8%.

Intendiamoci, si sta parlando di sondaggi il cui margine di fallibilità è molto ampio, come dimostrano i risultati delle elezioni di febbraio. Ma resta il fatto che, per quanto le percentuali possano variare di alcune unità, Matteo Renzi registra un gradimento che trova nel M5S una base di forza seconda solo a quella che gli arriva dal Pd. Dei democratici intervistati, infatti, il 51,4% che dichiara di volere Renzi premier. Al terzo posto troviamo i partiti di centro (Udc, Fli, Sc) con il 25,5% e solo al quarto il Pdl.

Ma ci sono altre due spie che suggeriscono quale sia l'orientamento degli elettori. La prima riguarda ancora una volta l'elettorato grillino: non solo più del 40% vorrebbe Renzi premier, ma per di più solo un misero 21.4% si esprime a favore di Beppe Grillo. Qualcuno potrebbe obiettare che è solo perché il comico genovese ha sempre escluso una sua candidatura diretta, ma resta il fatto che la compresenza dei due dati è quanto meno particolare. E potrebbe significare che nel caso di una candidatura del sindaco di Firenze al Pd potrebbero arrivare più voti del previsto.

Il secondo elemento, invece, riguarda direttamente il Pd. Tra i leader ipotizzati, infatti, solo Renzi e Letta sono stati proposti agli elettori intervistati: di Cuperlo, candidato di dalemiani e bersaniani per la segreteria del partito, neppure l'ombra. Potrebbe essere questa la riconferma che una parte della dirigenza democratica sta puntando ancora una volta sul cavallo sbagliato.

@FraZaffarano

Correlati