Lost in Dolcetto

10 Ottobre Ott 2013 1833 10 ottobre 2013

Kate Winslet e il bagaglio a mano

  • ...

Quando ero piccola e non capivo niente di mondo e cinema pensavo agli attori come a esseri naturalissimi ma perfetti, non toccati dalle incombenze quotidiane. Non era solo questione di avere degli assistenti che si occupano della tua vita personale e professionale, ma del fatto che il mio idolo cinematografico si potesse trovare a New York, Tokyo e Sydney a distanza di un'ora dall'altro. Poi l'impeccabilità del trucco, delle parole, del portamento.
Il fatto che facesse apparire ogni micro azione come roba serissima e necessaria. Con alcuni mi sono fissata. Tipo Kate Winslet. L'altro ieri ero impegnata col bagaglio a mano. Kate, madre di due (3?) bambini, attrice meravigliosa e donna altrettanto, non ce l'ha il problema del bagaglio a mano. Ci scommetto.

Correlati