Lost in Dolcetto

14 Ottobre Ott 2013 0042 14 ottobre 2013

Thinking about Papilla (Brilla)

  • ...

Lara Ferrari
Papilla shines in Reggio! Ci pensavo in questi ultimi tre giorni.
Tra le mie grandi passioni c'è quella di mangiare, poi bere bene e indi postare le immagini delle mie scorribande luculliane, per rivivere il momento. Ora che mi trovo a Londra, la capitale di tutto lo spettacolo del mondo, ma non certo del cibo, mi capita di mangiare dove e come posso, in coffee shop, bistròt e whatever. Soprattutto whatever. Ecco una manciata di pasti per dare l'idea. Abbiamo tartine al salmone dell'Atlantico (e fin qui va di lusso), tartine alla ricotta con mostarde assortite, pane e burro, zuppa di verdure verde e rossa, pane al farro con prosciutto inglese e salsina. Poi si scende fino al...panino alla salsiccia e dolcetto al limone. Il rancio giornaliero è così composto.
Invece, a Reggio Emilia, la mia piccola città, va avanti il festival Food Immersion, curato dalla Papilla Brilla! Che cos'è?!?
Avete mai pensato di avere una squadra di chef a vostra disposizione? Professionali, pronti a soddisfare ogni vostro desiderio, ma senza la spocchia dei MasterChef televisivi. Anzi, pure un po' Ratatouille nella cupidigia mangereccia :) Solo, molto preparati e appassionati al loro lavoro. Operativi questo weekend a Reggio, nei centralissimi Chiostri di San Pietro, dove l'équipe di "Food Immersion", il festival di cucina creativa ideato dall'associazione di createring La Papilla Brilla, dall’11 al 13 ottobre nella splendida cornice architettonica cinquecentesca ha dato il meglio di sé, dopo la felice esperienza - esordio dell'anno scorso al chiostro della Ghiara. Tre giornate fitte di incontri, workshop, presentazioni editoriali, performance, spettacoli e stand gastronomici dedicati al cibo in tutte le sue declinazioni.
Tra gli appuntamenti da non perdere, il reading del fotografo e scrittore Ferdinando Scianna ispirato al suo libro "Ti mangio con gli occhi", previsto per la serata di sabato. In programma anche numerosi workshop, tra cui quello dedicato alla piadina con Riccardo Astolfi, fondatore della Comunità del Cibo Pasta Madre, e i live cooking a cura di brillanti chef come Yoji Tokuyoshi, braccio destro di Massimo Bottura. Spazio anche alle contaminazioni tra cibo e arte, con l’importante serie di scatti sul tema del cibo del fotografo francese Alain Willaume dal titolo "La parte in comune", realizzata per la quinta edizione di Fotografia Europea. In mostra anche "La regina del cibo da strada", ovvero sua maestà la piadina, immortalata dai blogger di Chicodeluigi.it. Entrambe le mostre sono visitabili fino al 3 novembre.
naturalmente il cibo di strada: un esercito di street fooders ha proposto una selezione di prelibatezze da passeggio. Ecco che cosa mi son persa!

Correlati