Lost in Dolcetto

8 Luglio Lug 2014 1929 08 luglio 2014

Spello giardino d'Italia con le infiorate

  • ...

20/21/22 GIUGNO 2014

In una Spello profumata di lavanda, ginestra, rosa e salvia non mi era ancora capitato di andare. Probabilmente, nei miei itinerari trascorsi-ho pensato-a Spello non ci sono stata mai. Al contrario di Assisi, Gubbio, Spoleto, Orvieto, Foligno... Ebbene un bellissimo weekend di giugno è accaduto. Quello delle Infiorate. Per chi non lo sapesse, le infiorate nascono come cerimonia religiosa, di fatti il momento culminante è quello della processione del vescovo. Tuttavia, è affascinante assistere al procedimento dell'infioratura dall'inizio. Dalla capatura stessa dei fiori da parte delle famiglie, dei bimbi, delle vecchie del paese. Fino alla messa in posa, basandosi sui progetti, che avviene in 'notturna'. Il mattino dopo, si svela l'incanto.

La gara che contrapponeva i migliori infioratori d'Italia, dopo una notte chini a comporre quadri di pregevole fattura e fantasia, ha decretato i vittoriosi.

Così, il vincitore assoluto del 53° concorso delle Infiorate di Spello è il gruppo “Filippo Petrucci” con un'infiorata in cui il volto di Gesù si poggia su un dipinto di sfumature e colori dolci e brillanti, in cui a spiccare sono i volti in rilievo fatti interamente di salvia. A cedergli l’ambito trofeo Properzio è stato il gruppo vincitore dell’edizione 2013, “Fonte de Borgo”, che resta però sul podio, al secondo posto della categoria quadri, seguito dal gruppo “Piazza Gramsci”. La vittoria è stata assegnata dalla giuria con la seguente motivazione: Il programma iconografico è decisamente innovativo pur riferendosi alla tradizione, si aggancia all’attualità del tema trattato; esecuzione eccellente delle figure nelle quali è evidenziato il gioco di luci e ombre. Particolarmente affascinante l’elemento centrale realizzato in maniera moderna e curatissimo dal punto di vista cromatico.

La cerimonia di premiazione, introdotta festosamente dalla musica swing italiana e american style dei Swingle Kings, si è svolta nella suggestiva cornice del cortile di Sant’Andrea alla presenza di un pubblico vivace e numeroso come non si era mai visto. Sul palco, a salutare i vincitori di tutte le categorie e dei premi speciali e a ringraziare tutti gli infioratori, insieme al primo cittadino di Spello Moreno Landrini, al presidente dell’associazione Le Infiorate di Spello Guglielmo Sorci e ai giurati, anche Carla Casciari, vicepresidente della Regione Umbria. Una festa meravigliosa, conclusa in un tripudio di odori, profumi e colori

Lara Ferrari

p. s. tornerò a breve sull'argomento.