Mambo

14 Marzo Mar 2013 0948 14 marzo 2013

L'ultima follia del Pd: il sì all'arresto di Berlusconi

  • ...

Maurizio Migliavacca, senatore  e principale collaboratore di Bersani, ha detto che il Pd, se venisse avanzata dalla magistratura la richiesta di arresto di Berlusconi, potrebbe dire di sì. Questa dichiarazione prima di aver letto le carte e come presa di posizione di principio. Si tratta di una svolta che provoca profonda inquietudine. L'ala giustizialista e quella antiberlusconiana più accesa sarnno contente ma l'affermazione del collaboratore di Bersani solleva un interrogativo di fondo: come può un partito di maggioranza, sia pur risicata, dichiararsi disponibile all'arresto del suo principale contraddittore? Immaginiamo che cosa può succedere un minuto dopo. Feste e bandiere da un parte, un lutto e forse la rabbia dall'altro. La ferita della richiesta di arresto per Craxi ha rovinato definitivamente i rapporti con l'elettorato socialista che in questi anni si è spostato a destra. Che cosa potrà succedere in un paese in cui un protagonista della vita pubblica viene ristretto mentre svolge la sua attività parlamentare? Il PdL sbaglia quando organizza le sue manifestazioni dentro il tribunale di Milano. Ha ragione il capo dello Stato. Ma ha ragione il capo dello stato anche quando chiede che un uomo politico che ha così grande seguito elettorale non venga messo nelle condzioni di rinunciare alla sua vita pubblica prima che le sentenze sia passate in giudicato. La democrazia italiana se il Pd desse via libera all'arresto di Berlusconi si porterebbe dentro un vulnus che potrà nel tempo creare una lacerazione insanabile. Non voglio discutere le accuse nè la fondatezza di queste. Non spetta a me nè a nessuno se nona un tribunale. Voglio mettere in discussione il fatto che si pensi di eliminare dalla scena un antagonista per via giudiziaria. Spero che qualcuno smentisca Migliavacca, spero che si abbia il coraggio, impopolare, di dire al proprio elettoratio che il Pd non fa mettere in galera un proprio avversario. Spero, ma temo che ci sia ormai in via del Nazareno una deriva estremistica che pochi sono in grado di fermare.

Correlati