Mediterranea

17 Dicembre Dic 2014 1150 17 dicembre 2014

Presentazione del progetto Life Soss Dunes

  • ...
Sabato 20 dicembre 2014, alle ore 09,30, presso la sala consiliare del Comune di Sant’Anna Arresi, si terrà la presentazione del progetto Life “Soss Dunes” Safeguard and management Of South-western Sardinian DUNES – A project for the pilot area of Porto Pino.
Interverranno tra gli altri, Prof. Francesco Pigliaru, Presidente Regione Autonoma della Sardegna, la Dott.ssa Donatella Spano Assessore Ambiente RAS, il Dott.Cristiano Erriu, Assessore Enti Locali RAS.

Il progetto è incentrato sulla gestione e tutela delle dune della Sardegna sudoccidentale, un habitat soggetto a notevole pressione a causa del turismo di massa. Obiettivo principale del progetto è l’applicazione delle migliori pratiche e azioni dimostrative per proteggere gli habitat, in particolare le dune costiere, coperte da una macchia di ginepro e la definizione di una strategia comune per garantirne la tutela a lungo termine.

SOSS DUNES, cofinanziato dal programma comunitario LIFE+, si pone come obiettivo la conservazione e il recupero degli ecosistemi terrestri che costituiscono la spiaggia sommersa e quella emersa, in particolare gli habitat prioritari 2250* “Dune costiere con Juniperus spp.”, 2270* “Dune con foreste di Pinus pinea e/o Pinus pinaster” della DIR. 92/43/CEE, ricompresi nel SIC ITB040025 “Promontorio, dune e zona umida di Porto Pino”.

SOSS DUNES vede come beneficiario Coordinatore il Comune di Sant’Anna Arresi e come Beneficiario Associato il Dipartimento di scienze chimiche e geologiche dell’Università di Cagliari, (Coastal and marine geomorphology group).

L’incontro non sarà solo l’occasione per illustrare il progetto e le sue azioni, ma darà soprattutto l’opportunità di avviare i contatti e la collaborazione con i portatori di interesse del territorio: (strutture ricettizie, concessionari, associazioni, scuole, cittadini), in modo che da subito SOSS DUNES possa partire come un progetto realmente condiviso dagli attori locali.

L’importanza del progetto va oltre lo stretto interesse dell’area di Porto Pino. Il sistema di cooperazione tra diversi attori: Istituzioni pubbliche regionali e locali, Università di Cagliari e chi vive e utilizza il territorio, diventa un modello esemplare per chi vuole progettare la difesa del delicato ecosistema dunale e promuovere il territorio puntando al modello di turismo sostenibile. La difesa dell’ambiente naturale diventa un investimento economico a lungo termine, coinvolge diversi settori economici e sociali, favorendo un’integrazione e cooperazione utile per un diverso modello di sviluppo turistico.

PROGRAMMA COMPLETO