Nimby

22 Aprile Apr 2016 1835 22 aprile 2016

Marcello, legittimato il ruolo di revisione legale del collegio sindacale

  • ...

AVERSA - “Il decreto legislativo sulla revisione legale che ha recepito la direttiva comunitaria in Italia presenta una particolarità significativa: il riconoscimento indiretto del ruolo del Collegio Sindacale'. Lo ha detto Raffaele Marcello, consigliere nazionale dei commercialisti italiani intervenendo al forum 'Norme di comportamento del collegio sindacale e del sindaco unico nelle società non quotate'promosso dall'Odcec di Napoli Nord, presieduto da Antonio Tuccillo.
'Possiamo dire con grande vigore e con fermezza che il lavoro del Consiglio Nazionale dei dottori commercialisti ha portato il Collegio Sindacale ad essere legittimato nel ruolo di revisore legale”.
'I commercialisti contribuiscono in maniera determinante al controllo sistematico della revisione all'interno delle aziende - ha evidenziato Tuccillo - però esprimono viva preoccupazione per 'aumento considerevole delle azioni di responsabilità messe in atto che troppo spesso coinvolgono il patrimonio personale del professionista, spesso confuso con l’attivo di procedure fallimentari”.
Per il professor Domenico Giovanni Ruggiero, associato di Diritto Privato presso la Seconda Università di Napoli, 'è opportuno comparare la responsabilità del dottore commercialista e in generale del professionista a quello che è il modello previsto dal Codice Civile. Spesso accade che i tribunali eccedano nelle iniziative, in particolare nei confronti del Collegio Sindacale, nella speranza di rintracciare quelle risorse che servono a soddisfare l’azione dei creditori. Lo si può comprendere ma bisogna evidentemente porre un freno perché le regole previste nel nostro Codice Civile ci sono e vanno applicate'.
'E' necessario ristabilire un minimo di equilibrio tra chi effettua il ruolo di revisore legale e chi accerta eventuali atti illeciti', osserva Bruno Miele, vicepresidente Odcec Napoli Nord. 'Bisogna verificare che ci siano realmente fatti imputabili ai professionisti e solo successivamente avviare i ricorsi per il risarcimento del danno”.
'Stiamo lavorando per contribuire ad un aggiornamento sui criteri per l’applicazione puntuale di tutte le norme di comportamento in relazione all'attività di revisione con l’applicazione dei principi fondamentali. L’auspicio - ha ilustrato Vincenzo Cardo, presidente della Commissione Principi di revisione e Collegi Sindacali - è di puntare sempre più su qualità e puntualità delle nostre attività, magari prevedendo un sistema premiale che possa consentire di limitare le responsabilità quando è dimostrabile, sulla base di quelle che sono le normative di riferimento, che abbiamo agito nel pieno rispetto della legge e con assoluta diligenza professionale”.
All'incontro hanno partecipato Vincenzo Natale, consigliere delegato dell'Odcec Napoli Nord, e Francesco Fimmanò, ordinario di diritto commerciale dell'Università del Molise.