Nimby

13 Maggio Mag 2016 0949 13 maggio 2016

Napoli, solidarietà di Pietro Russo a Valeria Valente per l'atto intimidatorio al comitato elettorale

  • ...

NAPOLI – “Esprimiamo solidarietà a Valeria Valente per l’atto intimidatorio al suo gazebo elettorale. Non sono questi i metodi di una sana competizione e Napoli non merita certe modalità”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, aprendo l’incontro con il candidato a sindaco di Napoli del Pd nella sede di Confcommercio Napoli.
“L’ennesima aggressione contro di noi è molto grave – ha commentato la Valente – Non solo non indietreggeremo, ma queste aggressioni ci spingono ad andare avanti con maggiore determinazioni per offrire a Napoli un’alternativa ad una deriva violenta e minoritaria che rischia di prendere in ostaggio la città”.
L'esponente democratico nel corso dell'incontro con gli operatori alla Confcommercio Napoli ha poi affermato: “Condividiamo le proposte di Confcommercio Napoli per contrastare l’abusivismo e l’illegalità sul territorio. Non s’è una sola priorità ma ci sono molte urgenze, dal Porto a Bagnoli passando per i problemi che attanagliano le piccole e medie imprese. Grande ascolto e massima attenzione da parte nostra alle questioni messe in campo dall’associazione, siamo pronti ad un confronto costruttivo e costante per fare di Bagnoli un polo turistico e del Centro Storico un posto che valorizzi la sua grande bellezza. È il momento di superare l’approccio ideologico ed offrire servizi alle imprese”.
“Il contrasto all’abusivismo in tutte le sue forme è una priorità – ha infine evidenziato Russo – Occorre intensificare la lotta poiché questi fenomeni rappresentano una fonte di finanziamento per la criminalità. Ma il dovere delle istituzioni è anche e soprattutto quello di diminuire il carico fiscale: i commercianti sono strozzati dalle tasse nazionali e locali, il cui peso è quintuplicato negli ultimi 25 anni e Napoli è tra le città più colpite. È evidente che occorre cambiare direzione”.
All'incontro hanno partecipato anche i vicepresidenti dell'organizzazione napoletana Giuseppe Giancristofaro e Andrea Mastellone.