Pagine Sparse

24 Ottobre Ott 2012 1905 24 ottobre 2012

I libri: compagni di vita

  • ...

Sono un'accanita lettrice e studiando i saggi di Montaigne mi sono imbattuta in uno che fa proprio al caso mio. Si intitola i tre commerci, con cui si intendono le tre cose preferite da Montaigne. I primi due a essere sincera non mi ricordo più quali sono, sono rimasta colpita dal terzo commercio, che sono i libri.
Vi riporto le sue stesse parole: " Il commercio dei libri è ben più sicuro e più nostro. Ha per sè la durevolezza e la facilità della sua pratica. Esso costeggia tutto il mio percorso e mi assiste dappertutto. Mi consola nella vecchiaia e nella solitudine. Mi scarica dal peso di un ozio noioso; e mi libera in ogni momento dalle compagnie che mi infastidiscono. Smussa le punture del dolore, se questo non è addirittura eccessivo e dominante. Per distrarmi da un'idea importuna non ho che da ricorrere ai libri: essi mi attraggono facilmente a sè e mi sottraggono ad essa. E tuttavia non si ribellano vedendo che li cerco solo in mancanza di quegli altri piaceri più reali, vivi e naturali; mi accolgono sempre con lo stesso volto."
Mi ci ritrovo completamente nelle parole di Montaigne. Mi è piaciuta particolarmente l'ultima frase, i libri non si offendono mai. Quante volte mi è capitato di abbandonare un libro lì sul comodino, presa dai vari impegni quotidiani per poi riprenderlo a distanza di giorni, di settimane, eppure il mio "amico" protagonista è rimasto sempre allo stesso punto, ad aspettarmi per riprendere il viaggio insieme. Perchè si, per me leggere un libro è un pò come viaggiare, viaggi in un'altra dimensione, vivi altre vite, ascolti altre storie. Quando lo termini ti senti diverso, più ricco, anche se non ti rendi bene conto di cosa più ricco; e proprio come alla fine di un bel viaggio, ti senti anche un pò triste, un pò melanconico per aver dovuto salutare i tuoi personaggi, i tuoi paesaggi. E aspetti un momento prima di riprendere un altro viaggio, per pregustarti ancora il precedente, perderti nei ricordi e nelle riflessioni di quello che hai appena vissuto.

Correlati