Paillettes

20 Giugno Giu 2012 1808 20 giugno 2012

Tre per uno

  • ...



Questo è un post triplo. Nel senso che non sono riuscita, alla fine, a scegliere e quindi invece che di una cosa sola parlerò di tre.

Partiamo dalla prima, che mi sta particolarmente a cuore. L’emergenza caldo. Se non ve ne siete accorti siamo sotto attacco. Di Scipione l’Africano. Il nome l’ha scelto o Giuliacci o la redazione di Studio Aperto, così da poter inserire un servizio su chi era Scipione l’Africano dopo quello sui costumi dell’estate, le vacanze delle veline, e ovviamente i consigli per affrontare il caldo. Che sono sempre gli stessi ma repetita iuvant, non uscite di casa nelle ore più calde, attenzione a bambini e anziani, bevete tanta acqua, mangiate frutta e verdura, copritevi la testa con un cappellino ed evitate parmigiana di melanzane e affini. Lo so, ci sareste arrivati da soli, voi, i vostri figli e il nonno, soprattutto il nonno. Al posto o poi uscirei a mezzogiorno con la felpa in pile per puro spirito di contraddizione.

Comunque, c’è l’emergenza caldo. Il giorno peggiore era ieri, no era oggi, oppure sarà domani o dopodomani, dipende da quale giornale leggete. A mio parere, ma non ho consultato specialisti, sarà venerdì perché c’è sciopero di qualsiasi cosa si muova e quindi al lavoro c’andate a piedi sotto il sole.

Per chiudere l’argomento, vi segnalo una chicca: c’è il gelato per cani, così se il vostro quadrupede si è fatto due ore di fila perché voi volevate il gusto del mese di Grom, dopo lo può avere anche lui. Non ho capito quale gusto abbia, e nemmeno lo voglio sapere, comunque sappiate che il veterinario dice che al cagnolino piace, sì, ma non serve in caso di colpi di calore. Tanto vale dargli un biscotto.

Secondo argomento: Trenitalia e Italo. Le Ferrovie dello Stato non hanno preso affatto bene l’arrivo del concorrente. Prima gli hanno transennato l’accesso al binario alla stazione Ostiense, che è un po’ come fare lo sgambetto all’avversario mentre corre. Poi Italo si è fatto lo sgambetto da solo e, come fossero le care, vecchie Ferrovie dello Stato ha iniziato ad avere una serie di problemi e stop lungo la linea. Capita, per carità. Il fatto è che a quel punto a Trenitalia si son fatti grosse risate. E non solo. Ogni volta che si blocca un treno Italo si bloccano pure i Frecciarossa, dato che la linea è una sola. E sui treni  Fs risuona l’annuncio:  “Inconveniente causato da un guasto a un treno Italo di azienda concorrente". Per la serie avete voluto un altro treno? Ora fregatevi.

Terza notizia: il neodeputato Pd Mario Adinolfi è già in mutande. Al suo terzo giorno a Montecitorio (è subentrato, dopo una corposa polemica,a  Tidei che è stato eletto sindaco a Civitavecchia), il blogger ha incontrato il presidente Fini in Transatlantico. Ma proprio mentre gli dava la mano la cinta ha ceduto, lasciando letteralmente in mutande. Superato l’imbarazzo, suo e di Fini, ha postato su Twitter: “Mentre parlo con Fini e Bindi, si spezza l'elastico di tenuta del mio pantalone per ciccioni e resto in boxer neri. Boato in Transatlantico”.

Correlati