Paillettes

16 Luglio Lug 2012 1624 16 luglio 2012

Perché le dimissioni della Minetti sono peggio della Minetti

  • ...

Non ce l'aspettavamo, proprio no, d'esser solidali con la Minetti. E non perché ne

apprezzassimo le qualità politiche, anche se c'intenerisce il cuore il suo impegno a favore dei cani randagi, tra un brief e l'altro. E' perché di fronte al padre-padrone che pesta i piedi, e per tornare spera basti sacrificare chi lui stesso ha voluto al Pirellone, le dimissioni della Minetti sembrano ancora peggio della Minetti che guadagna 9mila euro al mese eletta in un listino bloccato per ordine del capo.

E' che pensavamo che la politica fosse altro, che persino questa politica potesse esser meglio di un teatro di burattini, dove con conta niente se non i capricci di chi comanda.

Perché Nicole Minetti dovrebbe dimettersi, in fondo? Che non fosse preparata l'avevamo già sospettato, che non abbia preso voti vale per lei come per tutti gli altri. Non è cambiato niente rispetto a quando Berlusconi la lodava come una ragazza fantasticamente preparata e intelligente, o quando la Santanché la paragonava a Nilde Iotti. Nulla, se non l'opportunità. Di chi l'ha messa lì e oggi ne chiede la testa mentre, ironia della sorte, ci sentiamo dalla parte della Minetti.

Correlati