Paillettes

23 Aprile Apr 2013 1147 23 aprile 2013

Amarcord

  • ...

Menomale che Giorgio c'è.

Sembra una vita fa. Berlusconi era andato via, Napolitano chiamava Monti a fare il premier.

Menomale che Giorgio c'è.

L'abbiamo cantata di nuovo, perché ieri Napolitano, nel suo discorso alle Camere, ci ha fatto ringraziare chiunque possa essere ringraziato d'avere personaggi come lui in questo Paese. Pochi, ma ce ne sono. La figura di Napolitano ieri a Montecitorio, nonostante tutto, c'ha fatto tirare un sospiro di sollievo. Perché intorno a lui che insultava e attaccava e pronunciava parole piene di rabbia che anche noi pensiamo, i parlamentari applaudivano. Applaudivano alla loro condanna, come inebetiti. Una scena surreale che sarebbe piaciuta a Fellini, che mentre la guardavo - loro tutti lì, in piedi, a sorridere e battere le mani come degli stupidi che non capiscono - mi ha fatto venire in mente la scena di un film, ho chiuso gli occhi, era come essere al cinema a vedere Sorrentino con intorno gente che ci viene perché fa figo.

Poi però era tutto vero.

Correlati