Paillettes

5 Marzo Mar 2014 1615 05 marzo 2014

La Grande Bellezza, perché vi scaldate tanto?

  • ...

Considerazioni in ordine sparso:

La Grande Bellezza non è il miglior film di Sorrentino. È il più commerciale.

Sì, lo so che vi siete addormentati ieri sera davanti Canale 5.

Se non vi piace non vi piace. Ce ne faremo una ragione. Ma ci sono stati Oscar ben più immeritati.

È il classico film sull'Italia che piace agli americani. In fondo per l'estero non siamo fancazzisti, goderecci e decadenti?

È pure il classico film che fa sentire tutti un po' intellettuali. Pure quelli che non l'hanno visto.

I romani lo odiano perché pensano sia un film su Roma. Peccato che non sia così, rosiconi.

È una storia sbrindellata, con una regia eccezionale e una fotografia pazzesca. Peccato per quei buchi.

Servillo è bravissimo. Però vorrei rendere onore pure a Carlo Buccirosso.

Quasi nessuno sapeva chi fossero i Talking Heads.

Tutto sommato la Roma di cui parla Sorrentino non esiste. Però ho visto di peggio, e quindi di che vi lamentate?

Tra i meriti di Sorrentino c'è quello di aver costretto l'Italia intera ad applaudire l'accento partenopeo e quel malfermo 'Thanks to Maradona'.

Sorrentino non è Fellini. Per fortuna di entrambi.

La giraffa è solo un trucco. È solo un trucco.

Lo spot Fiat, invece, era tristissimo.

Correlati