Paillettes

23 Aprile Apr 2014 0924 23 aprile 2014

Maria Elena Boschi e quella copertina di Vanity Fair

  • ...

A 33 anni è la più giovane nella squadra di Matteo Renzi. Maria Elena Boschi, ministro per le Riforme costituzionali e i rapporti con il parlamento ha deciso di raccontarsi su Vanity Fair nel numero in edicola da mercoledì 23 aprile: 'Figli? Ne vorrei tre. E a volte penso di essere già in grave ritardo. Desidero molto trovare un compagno. Sono single da un anno e la vita di coppia mi manca. Torno tardi dal lavoro, la casa è sempre vuota, sono lì da sola a bermi una tazza di latte e magari ho passato la giornata a discutere di emendamenti con uno dell'opposizione'. Poi ha aggiunto: 'Vorrei almeno trascorrere il mio tempo libero con qualcuno con cui sognare un futuro insieme'.

Maria Elena Boschi è una bellissima ragazza. Ed è giovane, per di più.

Ma poi è finita in copertina su Vanity fair esclamando a tutto spiano di volere 'un compagno e tre figli', e tutti si sono tranquillizzati. Per fortuna, vuole fare la compagna, la moglie, la mamma, mica ha velleità strane. Non vuole cambiare il mondo, fare politica, diventare, che ne so, il primo premier donna: Maria Elena Boschi, con il suo tailleur blu elettrico, in fondo vuole 'solo' diventare mamma e avere un uomo al suo fianco. Un tentativo di 'normalizzazione' in una società italiana ancora troppo sessista.

Dicono giustamente che nell'intervista alla Boschi ci sono dei contenuti ben diversi, ovviamente, che si parla di politica più che di pannolini e poppate. Eppure il messaggio che è passato è quello. E non è un caso.

Sono pienamente convinta che una donna ha diritto a fare la mamma e la moglie, se vuole. Che può scegliere di non lavorare e dedicare la sua vita alla famiglia. La vera libertà è questa, non essere costrette a star dieci ore al giorno fuori casa se non lo si vuole. Sono altrettanto convinta che ricondurre la copertina di un ministro al 'tranquilli, voglio solo una famiglia', in un paese come l' Italia, non sia esattamente coraggioso. Di più, lo dico chiaro e tondo: è sessista. Perché una copertina con un politico uomo che dice: 'Voglio solo una moglie e tre figli' non la vedrete mai. Lui ci farebbe la figura dello smidollato, lei risulta una brava ragazza che a un certo punto metterà la testa a posto. Perché da queste parti non c'è via di scampo: o santa o puttana. Maria Elena Boschi, comprensibilimente, ha scelto la prima strada. Altre donne che prima di lei hanno ricoperto il ruolo di ministro non hanno avuto possibilità di scelta. Santa o puttana, non se ne esce, non c'è possibilità di essere 'brava', 'preparata', 'abile', 'capace', 'ambiziosa', al massimo, 'stronza'.

Il ministro Boschi poteva scegliere di essere coraggiosa, rifiutare di farsi appiccicare addosso l'etichetta 'voglio un compagno e tre figli' come se il governo, la politica, in fondo fossero un gioco, un passatempo nell'attesa di incontrare l'uomo giusto, che poi è quello che probabilmente pensa sua madre e come lei tante altre madri italiane. Naturalmente può pensarlo anche lei. È solo che così, con quella copertina, fa il gioco di una società che spera sempre che alla fine dei giochi le donne rimangano a casa a stirare la camicia al marito.

Correlati