Papà 24/7

15 Gennaio Gen 2013 1747 15 gennaio 2013

L'uomo senza sonno

  • ...

Ho rivisto il film l’Uomo senza sonno. Ero andato a vederlo al cinema appena uscito e mi aveva fatto una certa impressione, con Christian Bale logorato e dimagrito in modo impressionante. Ricordo quella frase inquietante: “Io non dormo da un anno…”.

Allora non avevo figli e il film mi aveva preso. L’immagine di un uomo dilaniato dai suoi incubi, sfinito e scheletrico. Anche questa volta il film mi ha catturato. Così quando ho rivisto scorrere le immagini ho mollato l’iPad e smesso di spostare a caso le icone sullo schermo, ho finito gli avanzi nel piatto e me le sono rivisto. Da morir dal ridere. Cioè: non credibile.

Uno che non dorme da un anno non si riduce in quel modo. Io non dormo da sei anni, cioè da quando è nato il primo figlio di tre, e sto benissimo. Sbadiglio un po’ nelle riunioni di lavoro, vabbè, nel cervello mi è rimasta solo la memoria cache, dato che ho smarrito per sempre il disco fisso, ma per il resto va che è una meraviglia.

A mia moglie ho detto che di notte non mi interessa più dormire, mi basta stare sdraiato: non dover cambiare pannolini e miscelare biberon è già un lusso. Mangio la metà, sono magro come sempre. Per risparmiare tempo ho smesso di farmi la barba. Mi taglio i capelli una volta ogni tre mesi. Le occhiaie scavate fanno ancora più vissuto. Senza fare niente sono diventato trendy. Per strada ho la sensazione di non passare inosservato: non capisco se è perché piaccio o perché faccio pena. Non cambia molto. Non dormo da sei anni. Mai stato meglio. L’uomo senza sonno mi fa un baffo.

Correlati